Credit Suisse aggiorna la view sui servizi di pubblica utilità europei, bocciata Terna

A
A
A
di Luca Spoldi 15 Dicembre 2015 | 12:03
Credit Suisse aggiorna l’outlook del settore dei servizi di pubblica utilità europei. Terna è tra le società meno preferite, su Snam rating neutrale, su Enel è in fase di revisione

TERNA NON PIACE AL CREDIT SUISSE – C’è anche Terna, con un rating di “underperform” (farà peggio del mercato)  e un target price di 3,9 euro, tra i titoli meno preferiti di Credit Suisse per quanto riguarda il settore dei servizi di pubblica utilità europei il cui outlook è stato appena aggiornato per il 2016 dal broker svizzero. In una ricerca gli analisti di Credit Suisse spiegano infatti di attendersi un graduale miglioramento del comparto dopo 5 anni di continuo declino, ma aggiungono come per ora le previsioni di crescita degli utili per azione nel 2015-2018 restino attorno al 3% annuo. In assenza di inflazione (che aiuterebbe se non altro a ridurre il peso del debito), le società continueranno a far crescere gli utili comprimendo investimenti e costi

TRA LE UTILITIES MEGLIO PUNTARE SU ENGIE – Così se i titoli del settore hanno cessato di essere “cari”, non si possono ancora definire “a buon mercato” e il principale motivo d’interesse resta un rendimento in termini di dividendo attorno al 4,4% in media. Tra i titoli favoriti Credit Suisse suggerisce Engie, Centrica, Endesa e Iberdrola, mentre tra quelli meno favoriti segnala, oltre all’italiana Terna, anche National Grid, Suez e Verbund. Degli altri titoli italiani analizzati da Credit Suisse, Snam vede un rating “neutral” con target price di 4,7 euro, mentre giudizi e stime su Enel sono in fase di revisione in viste della prevista re-integrazione delle attività di Enel Green Power.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, Credit Suisse: Moody’s peggiora il rating

Banche, Credit Suisse: smart working istituzionalizzato. Solo in Svizzera per ora

Crack Green Sill, Credit Suisse contro Softbank

NEWSLETTER
Iscriviti
X