La BoJ annuncia nuovi stimoli monetari

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 18 Dicembre 2015 | 12:51
A sorpresa la Bank of Japan aumenta il proprio quantitative easing dopo aver resistito per mesi alle pressioni in tal senso. E’ la conferma che l’economia resta debole, borsa in calo

BOJ A SORPRESA AUMENTA IL QE – La Bank of Japan (BoJ) ha annunciato a sorpresa, stamane, misure supplementari per il suo programma di quantitative easing, impegnandosi ad aumentare la propria esposizione ai titoli di stato a lungo termine (si vuole portare la scadenza media residua di titoli di stato giapponesi in portafoglio da 7 a 12 anni) e a Etf domestici. Una mossa che sembra confermare la crescente sensazione di urgenza che la stessa BoJ pare avvertire al suo interno, visto che l’economia giapponese continua a mostrare una ripresa stentata e l’inflazione resta lontana dal 2% annuo.

BOND A PIU’ LUNGA SCADENZA, MAGGIORI ACQUISTI DI ETF – Mentre è stato confermato l’obiettivo generale di acquistare annualmente asset per circa 80 mila miliardi di yen (circa 650 miliardi di dollari), gli acquisti di Etf effettuati al ritmo di 3 mila miliardi di yen annui  da fine 2014, verranno portati a 3.300 miliardi di yen annui. Gli acquisti supplementari di Etf dovrebbero essere destinati fondi che investono in azioni di società che “stanno facendo investimenti in modo proattivo in capitale fisico e umano” ha spiegato il governatore della BoJ, Haruhiko Kuroda. Dopo l’annuncio della BoJ la borsa di Tokyo ha visto il Nikkei225 cedere l’1,9% a 18.986,80 yen.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Giappone, un’altra vittoria elettorale per Shinzo Abe

Trump impensierisce anche la borsa di Tokyo

Obbligazioni corporate: il caso Bank of Japan

NEWSLETTER
Iscriviti
X