Goldman Sachs patisce le prese di profitto sul Blueindex

A
A
A
di Luca Spoldi 21 Dicembre 2015 | 14:15
Gam Holding ha guidato venerdì il manipolo di componenti del Blueindex che hanno terminato in rialzo. In netto calo alcune blue chip Usa come Goldman Sach, Morgan Stanley e Citigroup

GAM CONSOLIDA RECUPERO – Gam Holding ha chiuso la scorsa settimana con un ulteriore rialzo dello 0,93% che ha consentito al titolo di portarsi in testa alla classifica giornaliera del Blueindex davanti a Mps (+0,83%), Credit Suisse Group (+0,71), Bpm (+0,6%), Ubs (+0,52%) e Man Group (+0,47%).

BIG A STELLE E STRISCE IN CALO – Tutti gli altri componenti, salvo Old Mutual, invariata, hanno invece accusato cali più o meno consistenti per lo scattare di nuove prese di profitto dopo un paio di giorni di reazioni positive alle decisioni sui tassi adottate in settimana dalla Federal Reserve. I peggiori sono stati a fine giornata big a stelle e strisce come Citigroup, Legg Mason e Morgan Stanley, sul 3% di perdita o poco più, oltre a Goldman Sachs Group, che ha ceduto il 3,9%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

NEWSLETTER
Iscriviti
X