Banca Mediolanum perde quota all’esordio a Piazza Affari

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Gennaio 2016 | 14:02
L’esordio ufficiale (il 30 dicembre) non porta fortuna a Banca Mediolanum, nato dalla fusione inversa di Banca Mediolanum Spa in Mediolanum Spa. Il titolo cede per ora il 6,5%

BANCA MEDIOLANUM, DEBUTTO SFORTUNATO – La “vecchia” Mediolanum è un ricordo dal 29 dicembre 2015: a Piazza Affari il “nuovo” titolo Banca Mediolanum, nato dalla fusione per incorporazione di Mediolanum Spa in Banca Mediolanum Spa ha ufficialmente debuttato l’ultima seduta del 2015 (con una variazione negativa delle quotazioni del 3% a fine giornata), ma complice il clima festivo in molti non avevano notato l’avvicendamento sul Ftse Mib.

RISALGONO I VOLUMI, CEDONO LE QUOTAZIONI – Oggi, anche a causa della caduta dei listini europei innescata dal capitombolo delle borse asiatiche dopo dati macro più deboli del previsto provenienti dalla Cina, il titolo cede il 6,5%, risultando il peggiore del Ftse Mib e cadendo a 6,835 euro con poco più di 1,57 milioni di pezzi scambiati, contro poco meno di 1 milione di pezzi  scambiati mediamente negli ultimi 10 giorni di borsa aperta.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum premiata per l’innovazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X