Anche Unicredit perde quota a Piazza Affari

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 3 Febbraio 2016 | 12:30
Sul titolo è intervenuta stamane Citigroup tagliando il target price, inoltre il mercato attende i conti del 2015 per il 9 febbraio e una decisione in merito all’eventuale aumento

ANCHE UNICREDIT PERDE QUOTA – Anche Unicredit risente del “mal di banca” che sembra aver colpito Piazza Affari. Il titolo a metà giornata oscilla a 3,358 euro per azione (-1,35%) dopo un minimo a 3,254 euro, quando sono passati di mano oltre 52 milioni di titoli. Stamane in un report Citigroup ha ribassato una serie di target price di istituti italiani, giudicando lo scenario di mercato ancora precario e la ristrutturazione del settore troppo lenta. Il target price di Unicredit è stato tagliato da 6,15 a 4 euro euro (-35%), ma non sembra essere solo questo il male di cui risente il gruppo a Piazza Affari.

PESANO ATTESA CONTI E IPOTESI AUMENTO – Il 9 febbraio prossimo saranno infatti resi noti i risultati del quarto trimestre (e dell’intero 2015) e il consensus teme una perdita attorno ai 140 milioni di euro a causa di voci straordinarie come il piano esuberi, le cessioni di asset e il costo pro-quota del salvataggio delle quattro banche risolte. L’amministratore delegato Federico Ghizzoni ha poi glissato qualche giorno fa la domanda sull’eventuale ricapitalizzazione di cui periodicamente riaffiorano voci sul mercato, dicendo di voler “vedere prima i conti del 2015, poi ne riparleremo”. Una smentita solo a metà che per alcuni investitori suona come una mezza conferma.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dollaro: per Citigroup scenderà del 20% nel 2021

Jane Fraser, prima donna a guidare un colosso bancario a Wall Street

Polonia, la Cina d’Europa

NEWSLETTER
Iscriviti
X