Piazza Affari rimbalza trascinata dai titoli bancari

A
A
A
di Luca Spoldi 10 Febbraio 2016 | 15:22
Wall Street rimbalza e consente ai listini europei e a Piazza Affari di ampliare il recupero visto fin dalla mattinata. Le banche, vendute fino a ieri, salgono a razzo

MILANO RIMBALZA COME UNA MOLLA – Wall Street parte col piede giusto dopo diverse sedute deludenti e anche in Europa e a Milano gli indici, compressi da giorni di continue vendite, rimbalzano con decisione quasi a voler esorcizzare l’ingresso in una fase “orso” apparso quasi inevitabile nelle ultime sedute. A Piazza Affari il Ftse Mib oggi segna +4,88%, il Ftse Italia All-Share recupera il 4,62%, il Ftse Italia Star segna +3,08% e anche il Ftse Aim Italia risale dello 0,46%.

CONTRORDINE, LE BANCHE ORA SONO DA ACQUISTARE – Tra le blue chip che provano ad approfittare delle ricoperture in atto si mettono in luce quelle stesse banche che fino a ieri gli investitori vendevano a piene mani, così Intesa Sanpaolo sale del 13,51%, Bpm del 10,85%, Unicredit del 10,61%. Molto bene anche Unipol (+9,84%) e Banco Popolare (+9,83%), mentre tra i pochi titoli che restano “rotti” e in ribasso si notano Saipem (-1,28% a 1,3622, ormai allineato al prezzo di esercizio dei diritti, che scadranno domani alle ore 12.00, per l’aumento di capitale da 3,5 miliardi di euro), ed Eni (-0,43%), che pure dall’operazione della controllata avrà in ogni caso solo benefici.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Intesa SanPaolo, la guerra in Ucraina riduce l’utile trimestrale

Azimut, il giudizio positivo di Intesa

Top 10 Bluerating: Intesa vola nel Nord America

NEWSLETTER
Iscriviti
X