Tokyo chiude a +7,16%, Milano ringrazia

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 15 Febbraio 2016 | 09:08
L’attesa per nuovi interventi della Bank of Japan dopo dati macro ulteriormente deludenti fa schizzare l’indice Nikkei225 all’insù di oltre il 7%. Anche Milano parte in rialzo

MILANO PROVA A RIPARTIRE IN SCIA A TOKYO – Milano e le borse europee provano a ripartire, sull’onda del netto recupero di Tokyo che stamane ha chiuso a +7,16% con l’indice Nikkei225 schizzato a 16.022,58 yen nonostante la produzione industriale giapponese sia calata in dicembre dell’1,7% (-1,9% sull’anno) e il Pil abbia segnato nel IV trimestre 2015 un calo dello 0,4% (-1,4% il dato tendenziale).

ATTESE NUOVE MISURE DELLA BOJ – A far scattare gli acquisti sembrano peraltro le aspettative di ulteriori interventi da parte della Bank of Japan proprio a seguito di tali dati, aspettative che hanno subito causato un forte deprezzamento dello yen verso dollaro ed euro. Riaperte dopo una settimana di ferie per la festività del capodanno lunare anche le borse cinesi, che hanno saputo contenere i danni vedendo Shanghai chiudere in calo dello 0,6% e Shenzen dello 0,9%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X