Evasione, blitz delle Entrate in Lussemburgo

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 16 Febbraio 2016 | 07:38
Parte la prima richiesta fiscale di gruppo dell’Agenzia: nel mirino alcuni contribuenti presunti evasori

Sta per partire la prima richiesta fiscale di gruppo da parte dell’Agenzia delle Entrate italiana all’agenzia delle entrate lussemburghese. Ad annunciarlo al convegno «Rientro dei capitali e autoriciclaggio: i rischi penali della voluntary disclosure», riferisce “Italia Oggi”, Antonio Martino nel suo ultimo convegno in qualità di dirigente Ufficio centrale per contrasto agli illeciti fiscali internazionali (Ucifi) dell’Agenzia delle Entrate e da oggi avvocato penalista nel dipartimento litigation regulatory di Dla Piper

 
Le richiesta di gruppo rappresentano una novità nel panorama dello scambio di informazioni fiscali ai fini del contrasto dell’elusione e si intende una domanda di assistenza amministrativa avanzata dallo stato richiedente, in questo caso l’Italia, e inerente un gruppo di contribuenti dei quali non si conoscono anagrafiche o generalità ma per i quali esiste una provata presunzione di evasione fiscale. La richiesta all’esame dell’Agenzia delle Entrate avrà ad oggetto gli anni di imposta a far data dal primo gennaio 2014, periodo di entrata in vigore del protocollo aggiuntivo tra Italia e Lussemburgo proprio in materia di doppie imposizioni.
 
L’amministrazione fiscale del Lussemburgo avrà 60 giorni di tempo, una volta ricevuta la missiva, per rispondere alle richieste del fisco italiano.  Le richieste di gruppo erano state annunciate dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi come corollario della chiusura proprio della procedura di collaborazione volontaria e come cambio di contesto internazionale nelle strategie di contrasto all’evasione fiscale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Casa, rischio stangata nei prossimi anni

Consulenti, stangata Iva

Arriva la mini voluntary. Ecco quanto costa e a chi si rivolge

Consulenti, istruzioni per l’uso sullo spesometro

Caos Spesometro, il termine slitta al 5 ottobre

Contribuenti, occhio all’Iva

Fatture, termine prorogato al 28 settembre

Evasione, quattro “Paradisi” nel mirino

“Voluntary 2” a rischio di flop

Sanatoria per le liti pendenti

Voluntary 2, domani si parte

Voluntary bis, ecco il format della relazione di accompagnamento

Anima fa pace col fisco e paga 8,9 milioni

Voluntary, accertamenti col turbo

Fisco, ecco le istruzioni per lo scambio di informazioni Italia-Usa

Agenzia delle Entrate e Inps insieme contro le frodi

Gestori, occhio alle scadenze fiscali di lunedì 18 maggio

Promotori, ricordatevi di dare il vostro indirizzo Pec all’Agenzia delle Entrate

Spesometro, c’è tempo fino al 22 per le comunicazioni sul 2013 (se hai partita Iva)

Agenzia delle Entrate, al via i correttivi anticrisi agli studi di settore

Rapporti finanziari: cambiano i tempi per la comunicazione integrativa

Agenzia delle Entrate, 9,1 miliardi dalla lotta all’evasione

Scudo, il Fisco indaga su 2000 evasori

Scudo Fiscale: proroga al 31 dicembre 2010

Fondi immobiliari, plusvalenze più costose

Il chiarimento dovuto DA ADVISOR

NEWSLETTER
Iscriviti
X