Europa indietro tutta dopo il no dell’Iran all’accordo sul petrolio

A
A
A
di Luca Spoldi 24 Febbraio 2016 | 13:10
L’Iran boccia l’accordo Russia-Arabia Saudita sul petrolio e le borse tornano a ingranare la retromarcia, con titoli finanziari, dell’auto e dell’energia in deciso calo

BORSE EUROPEE IN CRISI – A metà seduta i listini europei restano vicini ai minimi della giornata: Londra oscilla a -1,20%, Parigi Perde il 2,09%, Francoforte è a -2,36%, Madrid cala del 2,57% e Milano si mantiene sul -2,17%. L’Eurostoxx50 è a sua volta in rosso del 2,25%, con solo Fresenius (+1,42%) in grado di conservare un segno positivo.  

AUTO, BANCHE ED ENERGIA IN RETROMARCIA – A pesare sull’umore degli operatori è il rigetto da parte dell’Iran dell’accordo siglato da Arabia Saudita e Russia per porre un tetto alla produzione di petrolio. Così tra le blue chip europee perdono quota titoli ciclici e finanziari come Volkswagen (-4,59%), Daimler -4,22%), Telefonica (-3,96%), Bmw (-3,76%), Banco Santander (-3,68%), Bbva (-3,66%) ed e.On (-3,46%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf, Banco Santander si prepara a lanciare un prodotto sul Bitcoin

Azioni: le “best idea” su cui puntare in Europa

Certificati, da Vontobel cinque nuovi Bonus Cap Certificates

NEWSLETTER
Iscriviti
X