Le auto elettriche ridurranno la domanda di petrolio?

A
A
A
di Luca Spoldi 24 Febbraio 2016 | 14:27
La produzione non sembra destinata a calare, mentre la domanda potrebbe raffreddarsi in parallelo all’aumento delle auto elettriche vendute in tutto il mondo

IL PETROLIO RESTA SOTTO PRESSIONE – Petrolio che resta sotto pressione, col Brent a 33,6 dollari e il Wti che oscilla attorno ai 30,85 dollari dopo che ieri l’Arabia Saudita ha escluso tagli alla produzione, l’Iran ha definito “ridicolo” l’accordo raggiunto dalla stessa Arabia Saudita con la Russia per congelare la produzione sul livelli toccati in gennaio e i dati dell’American Petroleum Institute hanno mostrato un nuovo forte accumulo delle scorte petrolifere Usa. Ad aggiungere ulteriore incertezza sono anche i dati di vendita delle auto elettriche, salite lo scorso anno del 60% a livello mondiale nonostante i bassi prezzi del petrolio (e della benzina) incoraggino la vendita di auto alimentate dai tradizionali carburanti fossili.

AUTO ELETTRICHE POSSONO RIDURRE DOMANDA DI GREGGIO – Secondo Bloomberg se le vendite di auto elettriche proseguissero a questo ritmo entro il 2023 la domanda potrebbe calare di circa 2 milioni di barili al giorno, guarda caso la stessa quantità di sovra produzione registrata nel 2014, da quando i produttori americani di shale oil hanno iniziato a inondare il mercato della loro produzione. Il braccio di ferro con l’Arabia Saudita che ne è seguito è ancora in atto, ma rischia di trasformarsi in una battaglia di retroguardia che non sarà in grado di far risalire realmente i prezzi nè ora né in futuro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, petrolio: 100 dollari nel mirino

Top 10 Bluerating: il petrolio se lo prende WisdomTree

Mercati: gli effetti delle tensioni tra Nato e Russia

NEWSLETTER
Iscriviti
X