Ubi Banca e Bper brillano in una borsa di nuovo in recupero

A
A
A
di Luca Spoldi 25 Febbraio 2016 | 10:11
Continua l’alternanza di sedute negative e positive, così Piazza Affari risale con banche come Ubi Banca e Bper di nuovo in luce. Ma deludono le trimestrali del comparto petrolifero

LA BORSA RIMBALZA CON FORZA, PER ORA – Se ieri i mercati erano apparsi in “modalità vendita” oggi gli indici ripartono all’insù e scattano nuove ricoperture, senza peraltro che lo scenario, incerto, sia minimamente cambiato da giorni. Così dopo un paio d’ore di lavoro il Ftse Mib guadagna il 2,11%, il Ftse Italia All-Share segna +1,95% e il Ftse Italia Star è indicato a +0,68%, senza risentire del nuovo tonfo di Shanghai (-6%) dopo un inatteso rialzo dei tassi a brevissimo.

UBI BANCA E BPER IN LUCE, TENARIS SOFFRE LA TRIMESTRALE – Tra le blue chip tricolori rimbalzano quelle stesse banche che ieri perdevano ampiamente quota, con Ubi Banca e Bper migliori di tutti. Bene anche Cnh Industrial, Unicredit e Unipol, tutti appena sotto i 3 punti di rialzo come pure Saipem (60 milioni di utile netto nel quarto trimestre 2015 contro i 76 milioni attesi ma anche contro i 442 milioni persi nello stesso periodo del 2014), mentre in calo sono per il momento solo Tenaris, che ha chiuso un quarto trimestre 2015 deludente con ricavi in calo del 9% a 1,42 miliardi di dollari (contro attese di mercato pari a 1,57 miliardi) e un Ebitda di 233 milioni (consensus: 275 milioni). In calo anche Ferrari e Italcementi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

BPER Banca , cambio di generazione ed esuberi

Banche: diminuiscono le società, aumentano gli utili

Consulenza, un nuovo centro private per Bper

NEWSLETTER
Iscriviti
X