Borse europee aprono in leggero rialzo, occhio a Bce e Fed

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi7 settembre 2017 | 09:27

APERTURA POSITIVA IN EUROPA – Borse europee che aprono in leggero rialzo, con l’indice Eurostoxx50 a +0,41% dopo i primi scambi, per poi veder scattare qualche prima presa di profitto che riducono attorno al quarto di punto il progresso dei principali indici azionari, in attesa della riunione odierna della Bce, dopo ieri le borse del vecchio continente avevano recuperato terreno ad esclusione di Londra, con l’indice Ftse Mib in ripresa dello 0,35%.

BENE WALL STREET, PRUDENTE ASIA – In serata erano giunte indicazioni positive da Wall Street, grazie all’estensione al 15 dicembre prossimo dell’accordo sul tetto al debito e sul finanziamento delle attività svolte dal governo federale, mentre stamane sono più altalenanti i listini asiatici, con Tokyo che recupera lo 0,20% (in scia all’indebolimento dello yen grazie al lieve calo della tensione tra Corea del Nord e Stati Uniti), mentre Hong Kong cede un altro 0,34% e Singapore lo 0,29%.

SI GUARDA A BCE E FEDERAL RESERVE – L’attenzione resta principalmente concentrata sulle banche centrali: oltre all’attesa, in Europa, per le eventuali indicazioni che potrà dare Mario Draghi sui tempi e sui modi del “tapering” che la Bce avvierà nei prossimi mesi, negli Usa ha colto tutti di sorpresa l’annuncio delle dimissioni (effettive dal 13 ottobre) del vicepresidente della Federal Reserve, Stanley Fischer. Potrebbe essere l’inizio della fine dell’era Yellen, ma le chance di Gary Cohn, capo-consigliere economico di Donald Trump, di divenire il nuovo presidente della Fed a fine febbraio 2018 sembrano in calo e Janet Yellen potrebbe dunque essere confermata.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fed, Powell prepara il taglio dei tassi

Bce, Draghi rispolvera il cannone

Fed, i mercati si aspettano il taglio dei tassi

Bce, Draghi tira le orecchie al governo

Nuova Bce, Weidmann in pole

Bce, non si muove foglia sui tassi. E la Brexit si allontana

Btp, rendimenti giù sull’onda Bce

Day after Bce, titoli bancari col fiato corto

La Bce defibrilla l’economia: tassi invariati e nuovi prestiti alle banche

Draghi: nubi sull’Europa

Banche italiane nella morsa Bce: diktat sugli Npl

Mercati globali, la Bce lancia l’allarme

L’italiano Enria guiderà la Vigilanza bancaria europea

Manovra, il governo cerca una difficile pace con la Commissione

Manovra, arriva anche la bastonata di Draghi

Banche, si avvicina il novembre nero

Vigilanza Bce, Enria in lizza per sostituire la Nouy

Il controllore bacchettato

Aberdeen Standard Investments: Bce, una decisione hawkish

Bce, il QE ci lascia in autunno. Forse

Esame Srep superato per le banche italiane

Credem supera l’esame della solidità patrimoniale

Credit Suisse: nuove regole Bce negative per le banche italiane

Bank of America: attenti agli emittenti “zombie” in caso di rialzo dei tassi in Europa

Bce: Draghi accenna a discussione su QE, euro dollaro sulle montagne russe

Allianz GI: Bce, quale scenario per la riunione del 7?

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Mutui, che succederà quando la Bce interromperà il QE?

State Street: dopo il meeting della Bce euro può flettere, bond recuperare

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Borse a ritmo ridotto, si attendono le parole di Mario Draghi

Banco Bpm frena, per Mediobanca sofferenze valgono il 5% del nominale

Banche centrali valutano ritorno alla normalità, bond e dollaro in calo

Ti può anche interessare

Buffet sedotto dal mattone italiano

Il piano di aperture prevede l'inaugurazione di 7-10 uffici in città come Milano, Firenze e Venezia ...

Italia, meno prestiti alle imprese e bot più cari

Continuano le notizie poco incoraggianti per il settore produttivo italiano.  I prestiti delle ban ...

Mercati, i “buy” del 4 settembre 2018

I Buy di oggi, da Digital Bros a Piaggio ...