Petrolio: i 20 dollari al barile improvvisamente sembrano irraggiungibili

A
A
A

Il petrolio sale a 37 dollari al barile e mentre i produttori si accordano per non aumentare oltre la produzione, i fondi hedge chiudono le scommesse ribassiste sul greggio

Luca Spoldi di Luca Spoldi7 marzo 2016 | 16:25

ANCHE AZERBAIGIAN CONGELA PRODUZIONE PETROLIFERA – Anche l’Azerbaigian è favorevole al congelamento della produzione petrolifera ai livelli di fine gennaio, come proposto da Russia e Arabia Saudita: lo ha annunciato oggi Rovnag Abdullaiev, amministratore delegato della compagnia petrolifera statale Socar sottolineando che il livello di estrazione di petrolio in Azerbaigian nel 2016 “non sarà più alto che nel 2015” E che i progetti per aumentare la produzione di petrolio “sono già stati sospesi”.

PETROLIO RIMBALZA, HEDGE FUND CHIUDONO SCOMMESSE RIBASSISTE – La notizia giunge mentre a Wall Street e a Londra il petrolio tenta un’ulteriore risalita dai minimi visti nelle scorse settimane: il future sul Wti texano passa infatti di mano a 37 dollari al barile e quello sul Brent del Mare del Nord a 39,7 dollari. Intanto anche i fondi hedge sembrano aver cambiato idea e secondo quanto segnala l’agenzia Bloomberg stanno chiudendo al ritmo più rapido degli ultimi 10 mesi le scommesse su un ulteriore ribasso delle quotazioni verso i 20 dollari al barile.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Il “cacciatore” di gestori ha solo 34 anni

Fondi alternativi: ripresa, ma non per tutti

Buffett (Berkshire Hathaway): fondi hedge costano troppo per quel che rendono

Blackstone chiude Senfina Advisors

Il referndum sulla Brexit offre opportunità di trading sulla sterlina

Nextam Partners Hedge si conferma tra i migliori

Fondi hedge: Nevsky Capital rimborsa le quote

Asian Managers Selection Fund B arrotonda i guadagni da inizio anno

8a+ Mattehorn apre novembre in rialzo

Azimut Aliseo non sbanda in ottobre

Unifortune Premium Fund prosegue la sua salita regolare

Alkimis Capital C, a luglio splende il sole

Jupiter Asset Management batte le attese

Symphonia Thema sale anche in maggio

Hedgersel A procede con cautela

Ersel Global Investment prosegue la sua corsa

L’Albatross di Unifortune prova a spiccare di nuovo il volo

Global Managers Selection Fund I sale anche in dicembre

Petrolio, fondi hedge ancora negativi

Anche tra i fondi hedge italiani spunta qualche segno positivo

Il petrolio può costar caro ai fondi hedge

Eurizon Weekly Strategy conclude novembre in rialzo

Man Group torna a far parlare di sè

Un settembre da ricordare per P&G Selection

I gestori Usa tagliano le posizioni sul petrolio

Calpers liquida i fondi hedge: sono complessi e costosi

Asian Managers Selection Fund B torna in pari

Finint ha fiuto per i bond

Partita decisiva per Buenos Aires

Man Group fa shopping negli Usa e sale in Borsa

Symphonia Equity Long/short sorride in maggio

Man Group mette il turbo, pronta a far shopping

Eurizon Weekly Strategy R prova a riportarsi in trend

Ti può anche interessare

Iva, l’aumento selettivo resta un rebus

Una delle alternative emerse dalla Legge di Bilancio, è l'aumento IVA selettivo e per “sterilizza ...

Generali cresce in India ed esce (in parte) dal Belgio

Doppia operazione per il gruppo assicurativo triestino ...

Investimenti, sugli emergenti non pesa la sfida commerciale

L’export dei mercati emergenti rimane forte nonostante i conflitti commerciali mondiali ...