La Borsa di Londra potrebbe parlare tedesco a breve

A
A
A
di Luca Spoldi 16 Marzo 2016 | 14:56
La borsa di Londra potrebbe a breve imparare a parlare tedesco. Sempre che dagli Usa non giungano proposte migliori rispetto al matrimonio prospettato da Deutsche Boerse

DEUTSCHE BOERSE ALLA CONQUISTA DI LSE – Deutsche Boerse AG ha deciso di acquistare il London Stock Exchange Group (Lse, già proprietaria della Borsa Italiana) proponendo una fusione carta contro carta che però potrebbe dar vita a una battaglia di offerte dato che la rivale Intercontinental Exchange (Ice, proprietaria del New York Stock Exchange) ha già fatto sapere a inizio mese di stare valutando una controproposta. L’unione di Deutsche Boerse e Lse darebbe vita al maggior gestore di mercato per ricavi e al secondo al mondo per volumi di mercato, dietro al Cme Group ma davanti all’Ice.

ANCHE IL CME GROUP POTREBBE DIRE LA SUA – Secondo l’agenzia Bloomberg lo stesso Cme Group starebbe valutando se avanzare a sua volta un’offerta per il Lse. L’accordo Lse-Deusche Boerse prevede la creazione di una nuova holding company nel cui capitale gli attuali azionisti di Lse avrebbero il 45,6% e quelli di Deutsche Boerse il 54,4%. L’operazione dovrebbe portare a un risparmio sui costi di 450 milioni di euro all’anno, pari a oltre il 20% dei costi operativi complessivi stimati pari a 2,2 miliardi di euro annui.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Campioni europei: selezionare la squadra migliore da mettere in portafoglio

Deutsche Bank fuori dalle blue chip europee

Deutsche Boerse in sovraperformance

NEWSLETTER
Iscriviti
X