Blueindex: Legg Mason in evidenza, Deutsche Bank, Ubs e Credit Suisse in rosso

A
A
A
di Luca Spoldi 17 Marzo 2016 | 12:04
Legg Mason sfrutta il nulla di fatto sui tassi della Fed e la promozione del Credit Suisse e sale del 4,87%. Deutsche Bank, Ubs e Credit Suisse in calo dopo dichiarazioni Ermotti

LEGG MASON PIACE A CREDIT SUISSE – Legg Mason ha conquistato mercoledì sera la testa della classifica giornaliera del Blueindex grazie a un rialzo del 4,87%. A far correre il titolo, oltre alla decisione della Federal Reserve di rinviare l’ulteriore aumento dei tassi ufficiali Usa, contribuisce una nota di Credit Suisse nella quale gli analisti del gruppo elvetico hanno alzato il rating da “neutral” a “outperform”, come pure il target price, da 39 a 49 dollari per azione.

ERMOTTI: WEALTH MANAGEMENT POCO BRILLANTE – Dalla parte opposta della classifica è proprio il titolo Credit Suisse ad accusare una perdita del 4,93% che lo relega all’ultimo posto, dietro anche Deutsche Bank (-4,43%) e Ubs (-4,77%), a loro volta in deciso calo. A pesare sembrano in particolare le parole del Ceo di Ubs, Sergio Ermotti, che parlava a una conference sul settore bancario, secondo cui l’andamento della raccolta del wealth management non sta per ora mostrando il rimbalzo stagionale tipico del primo trimestre.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti