Credit Suisse potrebbe chiudere trimestre in rosso, al via nuovi tagli

A
A
A
di Luca Spoldi 23 Marzo 2016 | 10:46
Secondo il numero uno di Credit Suisse, Tidjane Thiam, il trimestre potrebbe chiudersi in rosso a causa del calo dei ricavi da trading, mentre la banca riduce gli asset a rischio

TRIMESTRE VISTO IN ROSSO Credit Suisse dovrebbe chiudere il primo trimestre in perdita, così il gruppo si prepara a nuovi tagli. Parlando a una conference il numero uno di Credit Suisse, Tidjane Thiam, ha preannunciato il possibile risultato negativo e segnalato il secondo piano di ristrutturazione degli ultimi 5 mesi, segnalando una ulteriore riduzione di 2 mila posti di lavoro nelle attività di securities

TAGLI SALGONO A 6 MILA POSTI DI LAVORO – Tidjane ha parlato in particolare di un calo attorno al 45% dei ricavi da trading nei primi tre mesi dell’anno, dato che la banca è impegnata a tagliare un altro 20% gli asset a rischio in tale area di attività, per calare a circa 60 miliardi di dollari entro l’anno. Dopo gli ultimi tagli annunciati Credit Suisse punta ora a eliminare 6 mila posti di lavoro nel corso del 2016.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti