Il petrolio rimbalza e trascina con sè Wall Street

A
A
A
di Luca Spoldi 8 Aprile 2016 | 14:49
Petrolio di nuovo a un soffio dai 40 dollari al barile, dopo aver sfiorato in settimana la soglia dei 35 dollari. Sull’azionario torano ordini d’acquisto mentre i T-bond frenano

NEW YORK IN RECUPERO – Anche Wall Street si unisce al rimbalzo dei listini europei, che restano mediamente sopra il punto percentuale di recupero rispetto alle chiusure di ieri quando manca meno di un’ora al termine della settimana di scambi. A New York invece il Dow Jones oscilla a +0,71%, l’&P500 guadagna lo 0,78%, il Nasdaq risale dello 0,67% e le small cap del Russsell 2000 sono indicate a +1,18%.

FRANANO I BOND, RISALE IL PETROLIO – Dal canto loro i T-bond subiscono prese di profitto dopo il rally degli ultimi giorni e vedono il rendimento del bond a 10 anni risalire sull’1,73% e quello del bond a 30 anni sul 2,55%. L’oro oscilla a 1.239,70 dollari l’oncia, 1,9 dollari sopra l’ultima chiusura, mentre l’argento è indicato a 15,32 dollari (16 centesimi di guadagno) e il petrolio rimbalza a 39,62 dollari al barile (2,36 dollari sopra il fixing precedente).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X