Atene, intesa vicina coi creditori

A
A
A
di Luca Spoldi 26 Aprile 2016 | 15:55
Le trattative sul debito sembrano vicine a un’intesa che consentirebbe alle banche greche di rifinanziarsi presso la Bce e ai bond di Atene di essere acquistabili dalla Bce stessa

GRECIA-TROIKA, ACCORDO VICINO – La crisi greca resta sullo sfondo,  mentre si lavora per evitare di ritrovarsi questa estate a rivivere un “bis” di quanto accaduto lo scorso anno. Secondo quanto riferiscono alcune fonti citate dall’agenzia Reuters, infatti,  quando si arriverà alla conclusione dei colloqui tra Atene e i creditori internazionali, la Bce potrebbe rinunciare al requisito di rating minimo da parte delle banche greche entro le successive settimane.

BOND DI ATENE ACQUISTABILI DALLA BCE? – In questo caso anche i bond greci tornerebbero ad esser idonei al programma di quantitative easing della Bce, anche se Atene dovrà prima passare la revisione sulla sostenibilità del proprio debito. I negoziati in corso sono finalizzati alla concessione di una nuova tranche del bailout da 86 miliardi di euro concordato l’anno scorso. Secondo Jeroen Dijsselbloem, presidente dell’Ecofin, un accordo sarebbe effettivamente a portata di mano, anche se su alcuni punti come la richiesta di un taglio del debito alcuni paesi come la Germania non sembrano intenzionati ancora a cedere.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X