Il Credit Suisse perde quota a Zurigo

A
A
A

Anche il 2016 si presenta difficile quanto il 2015 per il Credit Suisse. Ad ammetterlo è il numero uno Tidjane Thiam che rassicura: taglieremo ancora i costi ed eviteremo i rischi

Luca Spoldi di Luca Spoldi29 aprile 2016 | 17:08

THIAM NON RIESCE A RASSICURARE – Il numero uno di Credit Suisse Group, Tidjane Thiam, ha rassicurato gli investitori che continuerà a ridurre i costi e a tenere lontano la banca delle attività rischiose. Thiam, che è arrivato in Credit Suisse nel 2015 proveniendo da Prudential, cerca di rassicurare gli investitori ma deve ammettere, parlando a Zurigo, che “il primo trimestre del 2016 ha visto il proseguimento di alcune delle  pressioni negative sperimentate” nel corso dell’anno passato. Intanto a Zurigo il titolo Credit Suisse perde terreno e oscilla a 14,73 franchi svizzeri, in calo del 3% rispetto alla chiusura precedente.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, sempre calda la raccolta estiva

Banche italiane, Fitch storce il naso

Fineco alla prova dei risparmiatori

Unicredit e Adiconsum sulla strada dell’educazione finanziaria

Poste si unisce al ponte della solidarietà

Le banche popolari fanno ricche le imprese

Presunte strane proposte commerciali, ex Fideuram viene sospeso

Deutsche Bank, tira aria di fusione

La robo advisory che punta alle news

Banche, prestiti col vento in poppa

Citi concilia con la Sec

Unicredit e la fame immobiliare

Generali cambia vestito al gestito

Etruria, Consob annullata

L’inutilità delle fusioni bancarie

Intesa Sanpaolo, il portafoglio nello smartphone

Come ti fidelizzo il private banker

Il trionfo social di Unicredit

Vigilanza, la linea morbida della Bce

IWBank PI, la consulenza tiene duro

Credit Agrigole, un portafoglio Npl destinazione Phoenix

Banche vs clienti, vizi e virtù dell’ABF

Mps torna sul mercato

Asset allocation, bye bye bull market

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Banca Euromobiliare, sferzata private

Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

Unicredit, l’utile in calo ma sopra le attese

Banche, sui conti dormienti interviene il Mef

Banca Mediolanum, raccolta quasi dimezzata

Deutsche Bank FA, scatta l’operazione crescita

Diamanti: Mps, il rimborso ritarda…ma arriva

Banco Bpm, il bilancio sorride

Ti può anche interessare

Broker Forex, allarme rosso sulle truffe

Non si può più andare avanti in questa maniera. A dirlo è Aduc ...

Bitcoin, quante insidie nella moneta virtuale

Di seguito l’intervento di Giuseppe G. Santorsola, professore ordinario di Corporate Finance e Co ...

Moltrasio, la scelta di Zurich IL

Importante novità ai vertici di Zurich Italia. E’ stata infatti annunciata la nomina di Dari ...