Milano parte in calo, debutto amaro per Coima Res

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Maggio 2016 | 08:06
A Piazza Affari, tra scambi ancora pesantemente condizionati dalle trimestrali, scattano vendite diffuse sui finanziari, con Unipol, Banco Popolare e UnipolSai tra i peggiori

MILANO APRE IN CALO – Avvio di giornata sottotono a Piazza Affari, dove dopo un’ora di contrattazioni il Ftse Mib cede lo 0,84%, il Ftse Italia All-Share segna -0,71% e il Ftse Italia Star guadagna lo 0,77%. Ancora una volta a pesare sugli indici sono le trimestrali e le reazioni che queste provocano soprattutto tra i titoli finanziari.

BENE IL LUSSO, DEBOLI I FINANZIARI – Tra le blue chip si mettono in luce i titoli del lusso come Salvatore Ferragamo, che ha chiuso il primo trimestre con un utili in crescita a fronte di ricavi in lieve calo e ha annunciato come previsto l’arrivo dal 2 agosto di Eraldo Poletto, ex numero uno di Furla, al posto del Ceo dimissionario, Michele Norsa. Bene anche Yoox Net a Porter, mentre sono già ampi i cali di Unipol, Banco Popolare, UnipolSai, Bpm e Mediobanca. Coima Res, al debutto, prima apre in calo del 5% poi viene sospesa con un ribasso teorico del 14% a 8,57 euro per azione (contro i 10 euro del prezzo di collocamento).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti