Piazza Affari ringrazia il petrolio e riparte

A
A
A
di Luca Spoldi 17 Maggio 2016 | 08:18
L’ulteriore allungo del greggio fa scattare nuovi acquisti sui listini azionari mondiali, Milano compresa. Tra i migliori Bper, Ubi Banca e Mediaset, in calo Fca e Ferragamo

IL PETROLIO FA RIPARTIRE I MERCATI – Il petrolio pare intenzionato a recuperare quota 50 dollari al barile, lasciandosi alle spalle la fase di più acuta debolezza dei mesi scorsi e così le borse tornano a recuperare terreno e Milano non fa eccezione. A Piazza Affari dopo un’ora di scambi l’indice Ftse Mib segna +1,24%, il Ftse Italia All-Share è a +1,16%, mentre il Ftse Italia Star guadagna lo 0,92%.

BPER IN LUCE, MALE FCA – Tra le blue chip del listino italiano tornano a correre le banche, con Bper (su cui Mediobanca ha ritoccato il target price da 5,3 a 5,6 euro per azione, confermando il proprio “outperform”, farà meglio del mercato) e Ubi Banca in salita già di oltre 4 punti. Oltre il 4% di rialzo anche Mediaset, mentre Fiat Chrysler Automobiles cede il 2% dopo che Exane Bnp Paribas ha tagliato giudizio (da “neutral” a “underperform”, farà peggio del mercato) e target price sul titolo (da 6,3 a 5,4 euro) e Salvatore Ferragamo poco più di un punto percentuale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti