Belshaw (Legg Mason): tutte le incognite del Brexit

A
A
A
di Andrea Telara 31 Maggio 2016 | 08:37
Per il capo investimenti della casa di gestione controllata di Western Asset(gruppo Legg Mason, una vittoria dei no al referendum darà sprint alla borsa di Londra e alla sterlina.

DOPPIO SCENARIO- Né una catastrofe, né un Eldoardo. Per Andrew Belshaw, head of Investment manager di Western Asset (Gruppo Legg Mason), l’eventuale uscita della Gran Bretagna dall’Ue (la Brexit) viene dipinta dalle parti in causa con troppa enfasi. In realtà, non ci saranno probabilmente gli scenari disastrosi che delineano i fautori del no al referendum ma non ci saranno neppure quei vantaggi che sostengono i supporter del sì al referendum del 23 giugno. Tutto dipenderà infatti dagli accordi commerciali che il premier inglese Cameron riuscirà a strappare ai paesi europei, in particolare alla Francia e alla Germania. In ogni caso, secondo Belshaw, la vittoria del sì al referendum provocherà probabilmente una fuga dagli asset più rischiosi nel Regno Unito e una svalutazione della sterlina. Di contro, una vittoria del no (il risultato più probabile secondo il gestore) dovrebbe far bene alla valuta e al settore azionario britannici, visto che loro quotazioni oggi sono condizionate dal rischio-Bexit.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Classifiche Bluerating: Legg Mason in testa tra i fondi obbligazionari a ritorno assoluto

Classifiche Bluerating: Legg Mason in testa tra gli Obbligazionari Globali Inflation Linked

Classifiche Bluerating: Legg Mason in testa sugli Obbligazionari Asia Pacifico

NEWSLETTER
Iscriviti
X