Deutsche Bank in calo, tra taglio dei rating e uscite eccellenti

A
A
A
di Luca Spoldi 1 Giugno 2016 | 13:49
Periodo no per Deutsche Bank: mentre Moody’s rivede al ribasso tutti i rating, dalla maggiore banca tedesca si segnala l’uscita di alcune figure di primo piano. Il titolo cede

PER DEUTSCHE BANK RATING IN CALO E USCITE DI PESO – Piove sempre sul bagnato: Deutsche Bank, già colpita ieri dalla decisione di Moody’s Investor Service di tagliare di un notch tutti i rating sul debito e sui depositi (in particolare quello sui depositi a breve passa da A2 ad A3, quello sul debito senior unsecured da Baa1 a Baa2), continua a perdere quota a Francoforte, dove il titolo calo del 3% a 15,49 euro per azione. La principale banca tedesca ha dovuto incassare in queste ore l’uscita di alcuni top manager come Emma Slatter, finora a capo della strategia dell’ufficio legale, Pavel Teplukhin, Ceo della attività in Russia, e Matteo Giannini, finora responsabile el wealth management della filiale ginevrina del gruppo tedesco.

A GINEVRA GIANNINI PASSA A JP MORGAN CHASE
– Giannini, profondo conoscitore del mercato svizzero, seguirà ora la clientela che fa capo agli uffici di Ginevra di Jp Morgan Chase, rispondendo direttamente a Pablo Garnica, capo del private banking  della banca americana per l’area Emea. Ginevra è considerata una piazza strategica perché utilizzata sia dalla clientela “affluent” del Medio Oriente, sia come deposito di ricchezze originate in Africa e in America Latina come pure per la gestione di attività detenute all’estero da imprenditori e loro eredi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti