Banco Popolare volatile nel giorno dell’avvio dell’aumento

A
A
A
di Luca Spoldi 6 Giugno 2016 | 11:15
Avvio di giornata volatile per Banco Popolare, che da oggi tratta separatamente al diritto per sottoscrivere nuove azioni a 2,14 euro l’una nel rapporto di 9 titoli ogni 7 diritti

BANCO POPOLARE VOLATILE – Occhi puntati su Banco Popolare a Piazza Affari, nel giorno in cui si avvia l’aumento da un miliardo di euro propedeutico alla fusione con Bpm, col titolo che tratta separatamente dal diritto. Dopo un avvio in rosso, l’azione ordinaria è indicata a 3,058 euro (+4,23% rispetto ai 2,934 del prezzo di riferimento rettificato di venerdì scorso), con oltre 4,7 milioni di pezzi scambiati, mentre il diritto vola a 1,136 euro (+11,37%) con 8,2 milioni circa di diritti scambiati.

AUMENTO SI CONCLUDERA’ IL 22 GIUGNO – Come noto l’operazione terminerà il 22 giugno (i diritti saranno negoziabili sino al 16 giugno), con l’opzione per i soci di sottoscrivere 9 nuove azioni ogni 7 già possedute al prezzo di 2,14 euro, con uno sconto del 29% rispetto all’ultima chiusura (quella di giovedì scorso) prima dell’annuncio. Il prezzo che rende indifferente acquistare i titoli sul mercato o sottoscriverli acquistando i diritti al momento oscilla attorno a 3,0235 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib, l’allerta è massima. Le blue chip sotto i riflettori

Ftse Mib, massima attenzione ai supporti. Le blue chip sotto i riflettori

Blueindex: Natixis in luce, Banco Bpm in altalena

NEWSLETTER
Iscriviti
X