Blueindex: solo segni meno al termine della giornata di venerdì

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Giugno 2016 | 11:05
Seduta da dimenticaere venerdì per il Blueindex: nessuna tra le 40 azioni del paniere ha evitato il rosso, con Bny Mellon unica a perdere meno dell’1% e Mps in coda a -6,5%

GIORNATA DA DIMENTICARE – Pessimo finale di settimana, venerdì scorso, per il Blueindex che al termine della seduta ha registrato perdite per tutte le 40 componenti. Bank of New York Mellon, la migliore, ha dovuto segnare -0,98% ed è comunque stata l’unica a limitare i danni al di sotto del punto percentuale, con American Express (-1,13%) a sua volta in grado di contenere il calo.

VENDITE SCATENATE SUI FINANZIARI ITALIANI – Tutt’altra musica per i titoli finanziari italiani, che hanno accusato perdite anche robuste dopo i rimbalzi delle sedute precedenti. Così, complice l’avvicinarsi del referendum pro o contro la permanenza della Gran Bretagna in Europa e l’incertezza sulle prossime mosse delle banche centrali, Azimut, Unicredit e Mps hanno chiuso la giornata con cali tra il 6% e il 6,5% a testa. Deboli anche Bpm e Mediobanca, che con Gam Holding sono state le uniche altre componenti dell’indice a cedere oltre il 5%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: dopo il +57% della scorsa settimana Mps guadagna altri 12 punti in avvio di ottava

Blueindex: Gam coglie il rimbalzo e riduce l’esposizione in Turchia

Blueindex: BNY Mellon e State Street in luce nonostante la giornata sottotono dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X