Banca Generali sottotono in borsa dopo dimissioni di Vagnone

A
A
A
di Luca Spoldi 15 Giugno 2016 | 16:52
Il presidente di Banca Generali, Paolo Vagnone, ha rassegnato le dimissioni dalla carica e da membro del Cda. Oggi il titolo perde quota, ma gli analisti confermano i giudizi positivi

BANCA GENERALI, VAGNONE SALUTA – Banca Generali sottotono a Piazza Affari, dove il titolo a metà pomeriggio cede l’1,73% a 19,93 euro per azione con poco meno di 300 mila pezzi passati di mano finora. In una nota la società ha comunicato ieri, a mercati chiusi, che il presidente Paolo Vagnone si è dimesso per motivi personali, ma gli analisti non sembrano dare peso alla notizia.

ANALISTI NON CAMBIANO IDEA – Banca Imi
in particolare, segnala di non attendersi “nessun cambiamento significativo dell’attuale strategia” di Banca Generali e anche per questo ha confermato sul titolo il proprio “buy” con un prezzo obiettivo di 28,5 euro, del 30% superiore alle quotazioni attuali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, utile oltre ogni aspettativa

Consulenti: il futuro digitale del risparmio e il bisogno di consulenza

Banca Generali, la blockchain al servizio del fintech

NEWSLETTER
Iscriviti
X