Wall Street parte bene, brillano Citigroup e General Electric

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 29 Giugno 2016 | 13:54
Citigroup e General Electric in luce a Wall Street dove prosegue il recupero, grazie all’ipotesi che la Federal Reserve stopperà il rialzo dei tassi a seguito della Brexit

IL DOLLARO FRENA, LA FED SI PRENDE UNA PAUSA? – Dollaro che frena, petrolio e oro che si rafforzano e Wall Street che come già i listini asiatici ed europei stamane prosegue per il secondo giorno il rimbalzo post Brexit, nella convinzione che le banche centrali faranno di tutto per limitare i danni legati all’esito del referendum britannico, compreso uno stop al programma di graduale reinnalzamento dei tassi Usa e il lancio di nuovi stimoli monetari da parte della Bank of England e della Bce (ed eventualmente della Bank of Japan).

CITIGROUP E GENERAL ELECTRIC BRILLANO A NEW YORK – A New York dopo i primi scambi l’indice Dow Jones guadagna lo 0,71%, l’S&P500 segna +0,80% e il Nasdaq oscilla a +0,90%, con blue chip come Citigroup e General Electric in recupero. I T-bond dal canto loro vedono il rendimento sul decennale ridiscendere sull’1,47% e quello sul trentennale sul 2,26%. L’oro è indicato a 1.321,7 dollari l’oncia (3,8 dollari di guadagno), l’argento oscilla a 18,33 dollari (44 centesimi più di ieri) e il petrolio si riporta sui 48,35 dollari al barile, mezzo dollaro sopra il precedente fixing.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: c’è sempre spazio per i bond

Asset allocation: occhio al rischio inflazione per i bond

Investimenti, il miraggio del 3%

NEWSLETTER
Iscriviti
X