Si dimette anche Farage, mercati nervosi in tutta Europa

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 4 Luglio 2016 | 10:18
La mossa dell’ormai ex leader dell’Ukip aggiunge ulteriore incertezza a un quadro politico andato in frantumi a Londra dopo la Brexit. Tra i titoli bene l’energia, giù auto e finanza

EUROPA INCERTA, ANCHE FARANGE SI DIMETTE – Mercati azionari europei che interrompono il rimbalzo seguito ai minimi visti dopo la Brexit, nel giorno in cui Wall Street è chiusa per l’Indipendence Day e dopo che il leader dell’Ukip e principale propugnatore della Brexit, Nigel Farage, ha rassegnato le dimissioni aggiungendo ove possibile ulteriore confusione ad un quadro politico inglese andato a pezzi dopo l’esito del referendum del 23 giugno scorso.

SALE L’ENERGIA, IN CALO AUTO E FINANZIARI – In tarda mattinata Londra segna -0,28%, Parigi oscilla a -0,35%, Francoforte è in calo dello 0,25%, Madrid al contrario oscilla a +0,20%, con Milano in rosso dello 0,71% a causa in particolare di una nuova serie di capitomboli per i titoli bancari. L’Eurostoxx50 dal canto suo oscilla a -0,21%, coi titoli dell’energia come e.On, Enel ed Engie in rialzo tra uno e tre punti a testa, mentre cali tra uno e tre punti sono segnati da Saint-Gobain, Intesa Sanpaolo, Societe Generale, Generali, Axa, Bmw, Unicredit, Vokswagen e Munich Re.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

EuroStoxx50 in stand by in area 3.500 punti

EuroStoxx50 a fine corsa?

Ftse Mib o EuroStoxx50? Ecco le nuove strategie di Vontobel Certificati

NEWSLETTER
Iscriviti
X