Fondi, nuovo look per Arca

A
A
A
di Andrea Giacobino 13 Luglio 2016 | 06:30
Cedute tutte le attività di gestione alla nuova Arca Fondi. E il 2015 vede utili migliori

Arca Sgr diventa holding in vista della possibile vendita mentre aumenta la redditività. La società di gestione del risparmio controllata da un gruppo di banche popolari con in testa Bper, presieduta da Guido Cammarano e guidata da Ugo Loser (nella foto), ha infatti dato il via pochi giorni fa ad un importante riassetto che completa quello dello scorso anno attraverso la costituzione della nuova Arca Fondi Sgr. Proprio quest’ultima ha appena convocato un’assemblea straordinaria contestuale a quella della controllante Arca Sgr attraverso la quale la prima ha deliberato un aumento di capitale di 49 milioni di euro sottoscritto dalla seconda mediante conferimenti. In particolare sono passati ad Arca Fondi sgr tutti i beni per l’esercizio dell’attività di gestione del risparmio e consulenza nonché il fondo pensione aperto Arca Previdenza.

Arca Sgr ha chiuso il 2015 distribuendo un dividendo di 10 milioni a valere sull’utile di 27,8 milioni, in progresso dai 26,2 milioni del precedente esercizio, spinto dalle commissioni nette salite anno su anno da 86 a 92,4 milioni, su commissioni attive totali pari a 287,3 milioni (+34 milioni sul 2014). Nata nel 1983, Arca sgr grazie al network di 120 collocatori aveva a fine 2015 masse in gestione pari a circa 29 miliardi, di cui 24,1 miliardi in fondi comuni (con circa 740 mila sottoscrittori), 2,89 miliardi in Arca Previdenza, il più grande fondo pensione aperto italiano e circa 2 miliardi di gestioni in delega.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Arca, l’utile mette il turbo

Top 10 Bluerating: l’Italia in mano ad Arca

Anima è pronta per Arca

NEWSLETTER
Iscriviti
X