Istat: l’inflazione continua a latitare, anche in giugno

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Luglio 2016 | 09:19
A giugno la deflazione accelera da -0,4% a -0,5% su base annua. Al netto dei prezzi dei beni energetici l’inflazione resta appena accennata, ed in calo: da +0,5% di maggio a +0,4%

ISTAT CONFERMA STIME INFLAZIONE GIUGNO – I prezzi non risalgono in Italia: secondo quanto ha confermato oggi Istat in giugno l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, ha registrato un aumento dello 0,1% su base mensile e una diminuzione su base annua pari a -0,4% (era -0,3% a maggio), confermando la stima preliminare.

DEFLAZIONE DOVUTA A ENERGIA – La persistenza delle dinamiche deflazionistiche, spiega l’Istat nella sua nota, è in gran parte riconducibile all’ampio calo dei prezzi dei beni energetici (-7,5% rispetto a giugno 2015), sebbene meno intenso di quello registrato a maggio. Al netto di questi beni l’inflazione, anche se in lieve ridimensionamento, resta positiva e pari a +0,4% (era +0,5% a maggio).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X