Eurostat: battuta d’arresto per la produzione industriale in maggio

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Luglio 2016 | 10:06
In maggio frena la produzione industriale sia in Eurolandia sia nella Ue28. Le cose vanno un po’ meglio su base annua. L’Italia registra un calo dello 0,6% sia sul mese sia sull’anno

PRODUZIONE INDUSTRIALE FRENA A MAGGIO – Battuta d’arresto per la produzione industriale europea: secondo i dati diffusi stamane da Eurostat a maggio la produzione industriale è calata dell’1,2% rispetto al mese precedente in Eurolandia (Ue19) e dell’1,1% nella Ue28. Ad aprila le due aree avevano registrato un incremento rispettivamente dell’1,4% e dell’1,5% sempre su base mensile. Su base annua, peraltro, la produzione industriale resta in crescita dello 0,5% nell’area dell’euro e dell’1,1% nell’intera Ue28.

OLANDA IN FRENATA, ITALIA SOTTOTONO – Guardando ai singoli paesi, su base mensile i maggiori cali di produzione industriale si sono registrati in Olanda (-7,8%), Portogallo (-4,4%), Grecia (-4,3%) e Romania (-4%), mentre gli aumenti più consistenti sono stati segnati da Lituania (+3,9%), Lettonia (+2,4%), Slovenia (+0,6%) e Malta (+0,3%). Su base annuale Malta (-3,7%), Bulgaria (-3,3%) e Portogallo (-2,4%) segnano i maggiori cali, Slovacchia (+6%), Irlanda (+5,8%), Lettonia (+5,1%) e Slovenia (+5%) gli incrementi più rilevanti. In Italia la produzione industriale segna -0,6% sia su base mensile, sia su base annua.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti