Unicredit prosegue con le dismissioni, ma stavolta il titolo non corre

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 13 Luglio 2016 | 18:32
Unicredit colloca anche un 10% di Bank Pekao, ma stavolta il titolo dopo una partenza positiva subisce lo scattare di prese di profitto e chiude in calo a 2,02 euro per azione

UNICREDIT NON CONCEDE IL BIS – Unicredit chiude in calo del 3,8% a 2,02 euro per azione la seduta, dopo che l’istituto guidato da Jean-Pierre Mustier ha annunciato di aver collocato ieri un 10% della controllata polacca Bank Pekao incassando l’equivalente di 750 milioni di euro circa. A seguito del collocamento, UniCredit resta l’azionista di controllo, con una partecipazione pari al 40% del capitale sociale.

BENE COLLOCAMENTO PEKAO, MA NON BASTA – L’operazione, che segue di 24 ore il collocamento di un 10% di FinecoBank, era stata inizialmente salutata con un ulteriore rialzo del titolo, che nelle prime fasi della giornata aveva oscillato attorno ai 2,2 euro per azione. Poi lo scattare di prese di profitto sul comparto, dovute anche alla persistente assenza di novità concrete in tema di Npl e intervento pubblico straordinario a favore del settore, ha portato i trader a prendere profitto su un titolo che in meno di 24 ore era arrivato a mostare un rialzo prossimo al 15%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Unicredit in luce a Piazza Affari dopo cessione Pioneer Pekao

Unicredit cede il 32,8% di Bank Pekao per 2,4 miliardi

UniCredit, avanzano le trattative per la cessione di Pekao

NEWSLETTER
Iscriviti
X