Banco Popolare e Bperr brillano, Piazza Affari si accontenta di un modesto rialzo

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 21 Luglio 2016 | 15:44
Draghi non allenta ulteriormente la politica monetaria della Bce ma rassicura, i dati macro Usa sono più forti del previsto. Così a fine giornata Piazza Affari sale moderatamente

DRAGHI E I DATI MACRO USA RASSICURANO – Le rassicurazioni di Mario Draghi (Bce) che non annuncia alcun ulteriore allentamento monetario ma sottolinea come le banche europee stiano oggi meglio che nel 2009 e il dato sopra le attese delle vendite di case esistenti in giugno negli Usa sembrano rassicurare gli investitori, facendo superare la delusione per la mancanza di novità da parte della Bce.

IN LUCE BANCO POPOLARE E BPER – Così a fine giornata il Ftse Mib segna +0,25%, il Ftse Italia All-Share chiude a +0,30% e il Ftse Italia star guadagna lo 0,26%. Tra le blue chip italiane tornano a correre le banche con Banco Popolare e Bper in luce davanti a Salvatore Ferragamo, tutte ben oltre i 3 punti di rialzo. In ribasso di oltre un punto a fine giornata Prysmian, Saipem, reduce da varie sedute consecutive al rialzo, e Unipol.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: Natixis in luce, Banco Bpm in altalena

Banco Bpm guarda alla Consulta per completare procedura recesso

Banco Popolare e Digital Magics: 1 milione di euro a sostegno delle startup

NEWSLETTER
Iscriviti
X