Moonen (NN Investment Partners): “I mercati Usa meglio dell’Europa”

A
A
A

Per lo strategist multi-asset della casa di gestione olandese, la Brexit e i problemi delel banche del Vecchio Continente rendono preferibili le piazze finanziarie d’Oltreoceano.

Andrea Telara di Andrea Telara3 agosto 2016 | 09:39

MEGLIO OLTREOCEANO – “L’incertezza economica causata dalla Brexit e i timori circa possibili turbolenze nell’economia europea e del Regno Unito hanno spinto gli investitori verso gli Stati Uniti. Riteniamo quindi che il mercato statunitense sovraperformerà quello europeo nei prossimi mesi”. E’ l’opinione di Patrick Moonen, principal strategist multi-asset di NN Investment Partners. “Gli utili delle aziende americane”, scrive in un commento Moonen, “hanno superato il momento di crisi e nei prossimi trimestri andranno incontro a un’accelerazione. In Europa, al contrario temiamo che l’incertezza legata alla Brexit peserà sulla crescita e sull’andamento degli utili delle società”.  

I SETTORI PREFERITI – Anche il settore finanziario, il maggiore in termini di capitalizzazione di mercato, per il gestore subisce l’effetto di tassi d’interesse bassi o negativi e persino i timori relativi al settore bancario italiano peseranno sul sentiment degli investitori. Inoltre, i dati macro statunitensi si stanno rivelando più solidi delle attese rispetto ai dati relativi al Vecchio Continente. Un’agenda politica pesante con le elezioni in molti paesi europei e la Brexit terranno quindi gli investitori ai margini rispetto all’Europa. “Negli Stati Uniti”, aggiunge ancora Moonen, “a nostro avviso, in un contesto di crescita degli utili, i cosiddetti settori value performeranno in maniera positiva. Tra questi consideriamo quelli legati ai beni di consumo ciclici, gli industriali, l’information technology e, qualora dovesse esserci un rialzo dei tassi, anche i finanziari. Siamo meno ottimisti, invece, sui settori legati ai beni di prima necessità, sull’healthcare e sui cosiddetti bond-proxies. Questi sono segmenti relativamente costosi che hanno performato molto bene nel corso degli ultimi 18 mesi”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Gestori in vetrina – NN Investment Partners

NN IP, il First Class Multi Asset Fund supera il miliardo in gestione

Il più grande fondo sui green bond a livello globale è targato NN IP

Obbligazioni convertibili, un mondo da scoprire

NN Investment Partners si rafforza con Babb

Nuovo fondo sugli Emergenti per NN Investment Partners

NN IP: emergenti, nel 2018 ancora buone prospettive di crescita, ma c’è l’incognita Fed

NN IP: economia globale in crescita, ma persistono venti contrari

Azionario USA, rally o bolla di mercato?

NN Investment Partners: Francia, i rischi di una presidenza Le Pen

NN IP, al via la partnership con South Pole Group

NN Investment Partners: il voto olandese non spaventa i mercati

Classifiche Bluerating: NN Investment Partners in testa tra i fondi obbligazionari area euro-governativi

Tre ingressi Sri per NN Investment Partners

Classifiche Bluerating: Nordea in testa tra i fondi obbligazionari Usa-corporate

Huntjens (NN IP): “India e Indonesia eclissano la Cina”

NN Investment Partners: trimestrali, ecco perché gli Usa battono l’Eurozona

I fondi di NN Ip saranno distribuiti dalla struttura private di Bpm

Classifiche Bluerating: Nn Ip in testa nella categoria obbligazionari area euro inflation linked

NN Investment Partners si rafforza con Lewis Jones

NN Investment Partners, Claudia Corso a capo del marketing

NN Investment Partners, i mercati emergenti verso una nuova ripresa

L’high yield europeo offre ottimi rendimenti

NN Investment Partners, il rialzo della Fed potrebbe arrivare a luglio

NN Investment Partners, torna la fiducia sul debito degli Emergenti

NN IP, il reddito fisso è ancora un’opportunità. Ecco perché

NN Investment Partners si rafforza con Michela Molinaro

Gli istituzionali puntano sui fondi multi-asset alla ricerca di rendimento

NN Investment Partners, 5 Paesi emergenti molto vulnerabili

NN Investment Partners: tragedia greca, in che atto siamo?

NN IP, il tempo della Grecia sta per scadere

Morgan Stanley Investment Management annuncia due nuovi ingressi

Da ING IM a NN Investment Partners, cambia il brand

Ti può anche interessare

Brexit, la May nel pantano dopo il no di Juncker

Da Bruxelles sbarrano la strada a qualsiasi ipotesi di un nuovo accordo ...

Fondi, top e flop del 27/11/18

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

Dazi, Pechino va al contrattacco sui T-bond

Pechino ha venduto bond americani per 20,5 miliardi di dollari, mettendo a segno il taglio più dras ...