Caixa Geral de Depositos, ok Ue a ricapitalizzazione

A
A
A
di Luca Spoldi 24 Agosto 2016 | 12:55
La Commissione Ue dà il via libera a ricapitalizzare fino a 4,6 miliardi la portoghese Caixa Geral de Depositos di cui 2,7 a carico dello stato, purchè “a prezzi di mercato”.

OK UE A RICAPITALIZZAZIONE CGD – Via libera della Commissione Ue al piano di ricapitalizzazione della banca pubblica portoghese Caixa Geral de Depositos (Cgd) fino a 4,6 miliardi di euro, di cui 2,7 miliardi saranno iniettati direttamente dallo stato. L’accordo, spiega una nota della Commissione Ue, è stato raggiunto la scorsa notte dal Commissario Ue alla Concorrenza Margrethe Vestager e consentirà una ricapitalizzazione di Cgd “a prezzi di mercato”, così da evitare che l’immissione di capitali da parte del governo di Lisbona venga considerata un aiuto di stato.

CURA DIMAGRANTE IN VISTA – Caixa Geral de Depositos è seconda maggiore banca del Portogallo (la 69esima maggiore banca europea), opera in 23 paesi e rappresenta il principale gruppo finanziario portoghese e da tempo deve fare fronte ad un peso rilevante degli Npl sul totale dei crediti. Lo scorso luglio Cgd aveva annunciato il taglio di 2.500 posti di lavoro tra il 2017 e il 2020 attraverso il ricorso a pensionamenti anticipati e dimissioni volontarie. L’accordo raggiunto con la Commissione Ue prevede anche il trasferimento della partecipazione statale in Parcaixa a Cgd e la conversione in capitale di 900 milioni di strumenti di “contingent capital” (cosiddetti “Coco bond”).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti