Wall Street alla finestra, attende di capire le future mosse della Fed

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 24 Agosto 2016 | 15:20
In attesa della conferenza di Jackson Hole in cui Janet Yellen potrebbe far capire se la Fed alzerà o meno i tassi a settembre, Wall Street resta prudente. In ribasso oro e petrolio

WALL STREET ATTENDE LA FED – Ancora un’apertura sottotono per Wall Street che sembra faticare a trovare spunti sufficienti per mantenersi sui livelli record visti ormai un mese fa ed anzi subire il nuovo calo del petrolio, in attesa di capire se la Federal Reserve alzerà o meno i tassi già a settembre, forse già dalle parole che pronuncerà Janet Yellen in settimana nel corso dell’annuale conferenza di Jackson Hole.

INDICI SOTTOTONO, MALE ORO E PETROLIO – Così al momento l’indice Dow Jones cede lo 0,21%, l’S&P500 segna -0,26% e il Nasdaq oscilla a -0,09%, facendo anche scattare qualche presa di profitto in Europa dopo una mattinata positiva. I T-bond dal canto loro vedono il rendimento sul decennale oscillare sull’1,56% e quello del trentennale sul 2,25%, livelli praticamente invariati rispetto ad un mese or sono. L’oro subisce il rafforzamento del dollaro e cala a 1330,4 dollari l’oncia, 15,7 dollari meno di ieri, l’argento è indicato a 18,55 dollari (37 centesimi sotto la precedente chiusura) e il petrolio cala ulteriormente a 46,83 dollari al barile, 1,27 dollari meno di ieri.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche centrali, il rischio dell’impotenza

Tassi ufficiali Usa: per Ubs resta possibile primo calo

Fed, il cavallo di Troia di Trump

NEWSLETTER
Iscriviti
X