Wall Street alla finestra, attende il discorso di Janet Yellen

A
A
A
di Luca Spoldi 26 Agosto 2016 | 14:12
Wall Street resta sui livelli di ieri dopo la revisione al ribasso del Pil, in attesa del discorso di Janet Yellen da Jackson Hole. Anche la riunione dell’Opec non scalda gli animi.

WALL STREET ALLA FINESTRA – Anche Wall Street parte con grande prudenza, in attesa di ascoltare a breve il discorso del presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, in diretta da Jackson Hole. Al momento il Dow Jones segna +0,05%, l’S&P500 guadagna lo 0,37% e il Nasdaq resta a +0,05%. Nonostante la revisione al ribasso del Pil Usa del secondo trimestre da +1,2% a +1,1%, come da attese, il mercato stima al momento una possibilità del 33% di rialzo dei tassi a settembre, il doppio rispetto alla scorsa settimana.

PRUDENTI I T-BOND, ORO IN RIPRESA – Per lo stesso motivo a Wall Street i T-bond perdono leggermente terreno, col rendimento del decennale che si riporta sull’1,58%, mentre quello sul trentennale è indicato sul 2,25%. L’oro recupera terreno approfittando della persistente debolezza del dollaro, oscillando a 1.334,30 dollari l’oncia, mentre l’argento è indicato a 18,73 dollari l’oncia (un quarto di dollaro meglio di ieri) e il petrolio si conferma sui 47,49 dollari al barile, 16 centesimi sopra la chiusura precedente nonostante gli investitori si attendano l’ennesimo nulla di fatto in materia di limitazione della produzione dalla riunione Opec in programma nel fine settimana.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: i bond evitano la febbre gialla. Le nuove emissioni sotto la lente

Asset allocation, obbligazioni: le differenze che occorre considerare

Obbligazioni: nuove emissioni sotto il segno del green

NEWSLETTER
Iscriviti
X