Fiat Chrysler Automobiles soffre in borsa, ancora bene i finanziari

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 1 Settembre 2016 | 16:08
La borsa di Milano sciupa tutto sul finale, nonostante i rialzi del comparto finanziario, complici i dati macro Usa e il calo del greggio. Tra le blue chip soffre Fca, bene Unicredit

MILANO AZZERA GUADAGNO SUL FINALE – Il deludente dato sull’Ism manifatturiero negli Stati Uniti, calato in agosto sotto la soglia dei 50 punti che separa le fasi di espansione da quelle di contrazione dell’attività, e il parallelo calo del greggio sotto i 44 dollari al barile fiacca le borse europee dopo una mattinata positiva. Non fa eccezione la borsa di Milano, dove l’indice Ftse Mib brucia tutto il rialzo visto fino all’apertura di Wall Street (che ora oscilla in rosso di poco meno di mezzo punto dopo un’apertura in modesto rialzo) e chiude a -0,12%, avendo nuovamente fallito l’attacco a quota 17 mila, superata in mattinata, col Ftse Italia All-Share a -0,07% e il Ftse Italia Star che perde lo 0,22%.

FINANZIARI IN LUCE, FCA SOFFRE – Tra le blue chip della borsa di Milano si mettono comunque in luce i finanziari, con Unicredit, Bper, Banca Medioloanum, Azimut, FinecoBank e Generali tutti sopra il punto percentuale di guadagno, al pari di A2A. Finale in deciso calo, invece, per Fiat Chrysler Automobiles (-2,7%) che soffre l’invio di una richiesta formale da parte del governo tedesco alla Commissione Ue per accertare “irregolarità” che sarebbero emerse nell’ambito dell’inchiesta Dieselgate e non riesce a trarre beneficio dai buoni numeri delle immatricolazioni negli Usa in agosto (+3% a 196.756 immatricolazioni, trainate dal marchio Jeep, superando come già a luglio le vendite di Ford e General Motors).

DOMANDA BOOM PER IL BOND SAIPEM – Positiva in mattinata, gira in rosso nel pomeriggio anche Saipem (-0,58% a fine giornata), che oggi ha emesso il suo primo bond per un controvalore complessivo di 1 miliardo di euro, ampiamente superiore ai target della società (750 milioni di euro) a fronte di una domanda “boom”, pari a 6 miliardi complessivi. Sono così state emesse due tranche da 500 milioni di euro l’una, la prima con scadenza a 4 anni e mezzo che dovrebbe offrire un rendimento del 3% (stamane si era parlato di un 3,5% – 3,625% poi rivisto in area 3,25%), la seconda di durata settennale del 3,75% (in questo caso dopo una prima indicazione a 4,25% – 4,375% poi ridotta in area 4%). I proventi di questa e di prossime emissioni verranno come noto destinati “prioritariamente” al rimborso della linea “Bridge to Bond” da 1,6 miliardi sottoscritta il 10 dicembre 2015 ed in scadenza il primo luglio 2017, salvo proroga.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fca prosegue la sua corsa, nuovo record storico in borsa: 13,5 euro

Geely dopo Volvo conquista anche Lotus, chi sarà il prossimo?

Piazza Affari: la settimana si chiude in rosso

Inizio di giornata svogliato a Piazza Affari

Fca prova a far ripartire i diesel negli Usa

Banche e titoli industriali spingono Piazza Affari al rialzo

Fiat Chrysler Automobiles parte in retromarcia a Piazza Affari

Fca, per la stampa tedesca la Commissione Ue aprirà indagine

La giornata a New York: occhio a Apple, GM, Ford e le banche

Goldman Sachs aggiorna i giudizi su Leonardo e Fiat Chrysler Automobiles

Piazza Affari apre in calo, ma Atlantia e D’amico continuano a correre

Fiat Chrysler Automobiles in evidenza dopo i dati delle immatricolazioni

Piazza Affari prova a riprendere la marcia

Piazza Affari avanti piano, si attende insediamento Trump

Piazza Affari si riprende grazie a Ubi Banca e al rimbalzo di Fca

Avvio di settimana prudente a Piazza Affari

Borse europee avanti piano, occhio alla Bce

Goldman Sachs alza il target price su Fiat Chrysler Automobiles

Milano avanti piano, in luce industriali, assicurativi e Mps

Piazza Affari ancora in rialzo, corrono Stm, Fca e le banche

Piazza Affari migliore borsa in Europa, trascinata da Fca e dai finanziari

Mattinata no a Piazza Affari, dopo i conti sale Fca, indietro tutta Saipem

Borsa italiana in modesto recupero: bene Mps, in calo Leonardo Finmeccanica e Fca

Piazza Affari positiva, ma sul finale affiora qualche vendita

Milano vede il rimbalzo ridursi al minimo, Fca vola grazie ai rumor

Fiat Chrysler Automobiles schizza in borsa, Magneti Marelli piace a Samsung

Dalle trimestrali più ombre che luci, Piazza Affari cala

Milano in recupero, bene i titoli del lusso e Fca

Le anticipazioni di Volkswagen piacciono al mercato

Piazza Affari lima il calo sul finale, bene Saipem

Piazza Affari spera nella soluzione sistemica per gli Npl, Mps riprende a correre

Goldman Sachs preferisce Cnh Industrial a Fiat Chrysler Automobiles

Piazza Affari: Fca si riprende, in calo Leonardo Finmeccanica

Ti può anche interessare

Real estate, un 2019 in buona salute

Nei primi tre mesi del 2019 si conferma il buono stato di salute del mercato immobiliare con una cre ...

Lettera di una consulente: mi invento un eBook per i miei clienti

Vi proponiamo di seguito una lettera ricevuta da una nostra lettrice per la rubrica dedicata alle vo ...

Enasarco, il grande errore di Costa

Marciano, Mei e Ricci attaccano il presidente per le sue parole in commissione parlamentare. ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X