Markit: indice Pmi britannico in deciso recupero ad agosto

A
A
A

Ancora un dato migliore delle attese per l’economia inglese, che sembra non dover temere una recessione imminente. La Bank of England potrebbe attendere prima di varare altre misure

Luca Spoldi di Luca Spoldi5 settembre 2016 | 09:40

PMI INGLESE SORPRENDE AL RIALZO IN AGOSTO – Ihs Markit ha annunciato stamane che il suo Purchasing Managers Index è salito a fine agosto a quota 52,9 punti, rimbalzando con decisione dal minimo a sette anni di 47,4 punti toccato a luglio, mostrando un allentamento delle tensioni createsi a fine giugno a causa della vittoria del partito della “Brexit” al referendum britannico del 23 giugno.

LA BANK OF ENGLAND PUO’ METTERSI ALLA FINESTRA – Il dato supera le attese del mercato, che si attendeva un ritorno in area 50 punti (che separa le fasi di espansione dell’attività economica da quelle di contrazione, ndr). Per il momento, hanno spiegato gli esperti di Markit, la recessione sembra evitata e questo dovrebbe indurre la Bank of England a rinviare ulteriori stimoli per l’anno in corso. Lo scenario resta tuttavia quello di una stagnazione economica per il trimestre in corso e molti direttori acquisti, fa sapere sempre Markit, sono apparsi ancora preoccupati riguardo i futuri sviluppi.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: per la May dimissioni a giugno

Brexit, rinvio indigesto per l’Unione europea

Bce, non si muove foglia sui tassi. E la Brexit si allontana

Brexit News: May promette le dimissioni se si giunge ad un accordo

Brexit: no deal scongiurato, per ora

Brexit, sterlina tonica in attesa del voto in Parlamento

Brexit, i big del credito evitano l’Italia

Brexit: ora la strada è il rinvio

Brexit, altra sconfitta per la May

Brexit affossa il pil inglese

Brexit, la May nel pantano dopo il no di Juncker

Brexit, la May vuole di nuovo trattare

Etf a prova di Brexit

Brexit, la May si salva

Brexit, le borse non hanno paura

Brexit, rebus aperto dopo il no del Parlamento

Scene da una Brexit

Brexit, oggi la May si gioca tutto o quasi

Brexit, il rinvio è alle porte: domani giorno della verità

Gestori inglesi pronti al risiko post Brexit

Caos Brexit, la May chiede aiuto a Bruxelles

Brexit, la Gran Bretagna può ripensarci

Brexit, a ogni inglese costerà 1.000 ‎sterline

Effetto Brexit, il mercato dei titoli di stato torna a Milano

Le banche d’affari e private in fuga da Londra

Brexit, fuga dei gestori in Lussemburgo

Gam si prepara a una hard Brexit

Dalla Brexit alla Brentry

Brexit, 50 banche in fuga dal Regno Unito

Brexit, Citigroup punta sul Lussemburgo

Consulenti, in Gran Bretagna la Brexit frena i loro compensi

La Brexit spinge i financial advisor alla condivisione

Le private bank puntano ancora su Londra (nonostante la Brexit)

Ti può anche interessare

Un trust in una storia di sospensione

Protagonista è il signor Luigi Rigon, sospeso a livello sanzionatorio per tre mesi ...

La mannaia dell’Iva incombe sulle famiglie

Come la trappola dell'iva potrebbe impattare sui conti degli italiani ...

Adesso Tria pensa alle dimissioni

Una poltrona in bilico ...