Mps: Fabrizio Viola lascia, sostituto “in tempi rapidi”

A
A
A
di Luca Spoldi 8 Settembre 2016 | 16:58
Fabrizio Viola fa un passo indietro e lascia libera la poltrona da numero uno di Mps, il cui Cda intende selezionare “in tempi brevi” un sostituto

MPS, SI DIMETTE VIOLA – A mercati chiusi una nota stampa di Mps segnala che nella seduta odierna il Cda dell’istituto senese e l’amministratore delegato Fabrizio Viola “hanno convenuto sull’opportunità di un avvicendamento al vertice della banca”. Viola “ha dato la propria disponibilità a definire, insieme al presidente, una ipotesi di accordo per la risoluzione del rapporto”, subordinata all’approvazione degli organi competenti, nel pieno rispetto delle previsioni contrattuali e della normativa vigente, mantenendo le proprie funzioni fino alla nomina del suo successore e assicurando il proprio supporto per il tempo necessario.

SUCCESSORE IN TEMPI BREVI – Il Cda ha pertanto “avviato il processo per la successione dell’amministratore delegato con l’obiettivo di arrivare in tempi molto brevi al suo insediamento”, ringraziando all’unanimità Viola ed esprimendo “un forte apprezzamento per la grande competenza, la totale dedizione e trasparenza con cui ha guidato efficientemente la Banca per più di quattro anni”. Nelle contrattazioni after hours il titolo Mps non reagisce alla notizia e scivola in rosso dello 0,2% a 24,4 centesimi per azione, con meno di 130 mila pezzi scambiati finora.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mps, i 2 paperoni di Widiba

Creval e Unicredit proseguono con le pulizie di bilancio

Intermobiliare, si avvicina la cessione

NEWSLETTER
Iscriviti
X