Icbpi conferma “buy” su Azimut: ecco perchè corre in borsa

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Ottobre 2016 | 13:50
Azimut prosegue nella sua rimonta a Piazza Affari e si porta sui 13,75 euro a metà seduta. Merito di un flusso di notizie positive per il settore e della completata riorganizzazione

AZIMUT ANCORA IN RIALZO IN BORSA – Azimut in rialzo di un ulteriore 0,73% a Piazza Affari, dove già ieri il titolo aveva chiuso in allungo. A metà giornata il titolo oscilla sui 13,75 euro per azione, con poco meno di un milione di pezzi passati di mano, riducendo a circa il 28% la perdita rispetto a 12 mesi fa e portando ad oltre il 3% il guadagno nell’ultima settimana di borsa.

NOTIZIE POSITIVE PER IL COMPARTO
– A sospingere il titolo contribuisce la conferma del “buy” da parte di Icbpi (con target price di 24,1 euro per azione). La società oltre a beneficiare della notizia relativa alla fusione Henderson Group-Janus Capital trae forza dall’annunciato deposito dell’atto di scissione di Azimut Consulenza Sim Spa in Azimut Capital Management Sgr e dal completamento del processo di riorganizzazione necessario a rafforzare l’integrazione tra gestione e distribuzione.

UTILIZZO PIU’ EFFICIENTE DELLA CASSA PUO’ CREARE VALORE – Una conferma, notano gli esperti, della corretta tempistica indicata dal management per la liberazione del capitale e la sua redistribuzione agli azionisti (presumibilmente già per fine novembre). Per Icbpi la notizia è particolarmente positiva, dato che l’interesse di Azimut per gli investitori è in gran parte legata proprio al potenziale di creazione di valore connesso a un utilizzo più efficiente della posizione di cassa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, un finanziamento per il “made in Italy”

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

Azimut, shopping nella dermocosmesi

NEWSLETTER
Iscriviti
X