Icbpi conferma “buy” su Azimut: ecco perchè corre in borsa

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 4 Ottobre 2016 | 13:50
Azimut prosegue nella sua rimonta a Piazza Affari e si porta sui 13,75 euro a metà seduta. Merito di un flusso di notizie positive per il settore e della completata riorganizzazione

AZIMUT ANCORA IN RIALZO IN BORSA – Azimut in rialzo di un ulteriore 0,73% a Piazza Affari, dove già ieri il titolo aveva chiuso in allungo. A metà giornata il titolo oscilla sui 13,75 euro per azione, con poco meno di un milione di pezzi passati di mano, riducendo a circa il 28% la perdita rispetto a 12 mesi fa e portando ad oltre il 3% il guadagno nell’ultima settimana di borsa.

NOTIZIE POSITIVE PER IL COMPARTO
– A sospingere il titolo contribuisce la conferma del “buy” da parte di Icbpi (con target price di 24,1 euro per azione). La società oltre a beneficiare della notizia relativa alla fusione Henderson Group-Janus Capital trae forza dall’annunciato deposito dell’atto di scissione di Azimut Consulenza Sim Spa in Azimut Capital Management Sgr e dal completamento del processo di riorganizzazione necessario a rafforzare l’integrazione tra gestione e distribuzione.

UTILIZZO PIU’ EFFICIENTE DELLA CASSA PUO’ CREARE VALORE – Una conferma, notano gli esperti, della corretta tempistica indicata dal management per la liberazione del capitale e la sua redistribuzione agli azionisti (presumibilmente già per fine novembre). Per Icbpi la notizia è particolarmente positiva, dato che l’interesse di Azimut per gli investitori è in gran parte legata proprio al potenziale di creazione di valore connesso a un utilizzo più efficiente della posizione di cassa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, doppietta di ingressi da Azimut e Allianz Bank

Banche-reti, anche per Bank of America hanno l’oro in bocca

Banche-reti, Goldman Sachs vede un futuro di profitti

NEWSLETTER
Iscriviti
X