Borsa italiana in allungo grazie ai rialzi di Mps e delle banche

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 18 Ottobre 2016 | 10:48
Piazza Affari in rialzo dell’1,69% in tarda mattinata, in scia al deciso rimbalzo del comparto bancario, dove si mettono in luce Mps e Bper. Incerta Poste Italiane (-0,25%).

PIAZZA AFFARI A TUTTO GAS – Mattinata in gran spolvero per Piazza Affari che registra la migliore performance tra i listini europeo al traino del +6,76% segnato da Mps e dell’ulteriore generale rialzo del settore bancario. In tarda mattinata il Ftse Mib segna così +1,69%, il Ftse Italia All-Share guadagna l’1,53% e il Ftse Italia Star oscilla a +0,16%.

MPS, BPER E UNIPOLSAI IN TESTA – Tra le blue chip italiane, oltre alla banca senese corrono Bper (+5,12%), UnipolSai, Cnh Industries e Banco Popolare, mentre solo Salvatore Ferragamo cala dell’1,15% dopo che ieri Equita Sim ha limato da “buy” (acquistare) a “hold” (mantenere in portafoglio) il giudizio sul titolo, in attesa della presentazione della prossima trimestrale (il 14 novembre), che sarà anche l’occasione per  assistere alla prima conference call nuovo amministratore delegato Eraldo Poletto.

POSTE ITALIANE INCERTA, PIONEER PUO’ COSTARE TROPPO – Poco sotto i livelli di ieri anche Poste Italiane (-0,25%): per Pioneer Asset Management sembra infatti profilarsi un braccio di ferro con Amundi, con alcune voci che parlano di offerte già arrivate attorno o sopra i 4 miliardi. Un livello che potrebbe rendere poco razionale per la cordata Poste Italiane-Anima-CdP rilanciare, dato le minori sinergie ipotizzabili rispetto al gruppo francese, secondo quanto sottolinea oggi una nota di Mediobanca Securities.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Widiba, il consulente milionario tra bonus e incentivi

Mps, nuovo deal con Illimity sugli npl

Officina Mps: al via la call sull’open banking

Mps, Mussari e Vigni condannati a 7 anni

Mps, rallentano utili e ricavi

Rendiconti ex Mifid 2 e trasparenza, Mps in prima linea

Mps, avanti con la ristrutturazione della rete

Cardamone, da Widiba alla consulenza

Banche, il risveglio dei bond

Addio a Mario Incrocci, nome storico delle reti

Mps, exit strategy del Mef

Mps, boom del bond

Mps, i pm chiedono 8 anni per Mussari

Mps, pulizia da 8 miliardi

Mps e i preparativi per le nozze

Mps, i 2 paperoni di Widiba

Diamanti in banca, partono i rimborsi

Truffa diamanti, “margini fino al 18% per la banche”

Mps, Morelli apre ad una alleanza

Mps valuta il bond rateizzato

Mps torna sul mercato, bond da 750 mln

Competenze, competizione e crescita per il private di Mps

Mps torna sul mercato

Diamanti: Mps, il rimborso ritarda…ma arriva

Proseguono le “pulizie” in casa Mps

Mps-Axa, ecco la fusion tra unit linked e gestione separata

Mps, avanti sulla cartolarizzazione delle sofferenze

Pasquini al vertice di Mps Leasing & Factoring

Mps, il private si tinge di Candriam

Si riempie l’Officina Mps

Mps affida la finanza a Rovellini

Private, si rafforza l’alleanza tra Mps e Allianz Gi

Mps, Foltran alla guida dell’area mercati e prodotti wealth management

Ti può anche interessare

Saint-Georges (Carmignac), attenzione ad essere troppo ottimisti

Essere ottimisti è un’ottima dote ma esserlo troppo potrebbe rivelarsi nefasto se non corrisp ...

Mercati, stop and go per il fintech

Vi proponiamo di seguito un commento sull’andamento dell’attività M&A nel settore del Finte ...

Banche e reti, per Ubs c’è chi è buy e chi no

Fineco e Anima sono da comprare, Azimut e Banca Generali da vendere. Giudizio neutro per Banca Medi ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X