Banca Mondiale, un’obbligazione per lo sviluppo sostenibile

A
A
A

La Banca Mondiale ha emesso per gli investitori italiani una nuova Obbligazione per lo Sviluppo Sostenibile in dollari americani.

Maria Paulucci di Maria Paulucci2 ottobre 2017 | 11:16

La Banca Mondiale ha annunciato nei giorni scorsi l’emissione di una nuova Obbligazione per lo Sviluppo Sostenibile a tasso misto della durata di 10 anni, denominata in dollari statunitensi. I proventi dell’obbligazione saranno utilizzati per attività di sviluppo in linea con gli obiettivi della Banca Mondiale, diretti a eliminare la povertà e promuovere una prosperità condivisa. L’emissione di questa nuova obbligazione fa parte della strategia della Banca Mondiale, volta ad aumentare la propria presenza nei mercati dei capitali italiani: dal 2015 l’istituzione ha raccolto l’equivalente di oltre 555 milioni di dollari da parte degli investitori in Italia attraverso Green Growth Bonds – green bond legati a un indice azionario – e obbligazioni per lo sviluppo sostenibile emesse in una gamma di valute del mercato emergente.

Dal 21 settembre le obbligazioni sono quotate direttamente sull’EuroMot di Borsa Italiana, dove vengono negoziate su base continuativa grazie alla liquidità fornita da Bnp Paribas in qualità di market maker. La soglia minima di investimento è di 2.000 dollari Usa. Le Obbligazioni per lo Sviluppo Sostenibile in Dollari Statunitensi (Usd) corrispondono una cedola lorda al tasso fisso annuale dell’3,00% per il primo anno. A partire dal secondo anno e fino alla scadenza, le obbligazioni corrispondono una cedola lorda al tasso variabile annuale pari al Libor 3 mesi Usd, con un minimo pari a 0 e un massimo pari al 3,00%. Alla scadenza a luglio 2027, la Banca Mondiale rimborserà agli investitori il 100% del capitale investito in dollari statunitensi.

Pietro Poletto, responsabile dei mercati obbligazionari del Lseg, ha commentato: “Questa nuova emissione della World Bank, arricchisce la nostra offerta obbligazionaria e risponde alla crescente esigenza degli investitori di investimenti sostenibili. Grazie al segmento dedicato a questo tipo di prodotti, Borsa Italiana offre uno strumento importante per individuare le obbligazioni che finanziano progetti di impatto ambientale e/o sociale, allineandosi così alle best practice internazionali. Ancora una volta Bnp è un partner importante sul nostro mercato per strutturare l’offerta con successo e rispondere alle diverse esigenze della buy-side”. Ulteriori informazioni sulle Obbligazioni per uno Sviluppo Sostenibile sono disponibili sul sito www.obbligazionisostenibili.org.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

La Banca Mondiale punta ancora sullo sviluppo sostenibile

Banca Mondiale lancia due nuove Obbligazioni per lo sviluppo sostenibile

Banca Mondiale, doppietta sull’EuroMot

Ti può anche interessare

Milano a tutta blockchain

Quali opportunità offre il mondo della blockchain per la raccolta di capitali da destinare allo sv ...

Il risparmiatore responsabile in Italia: al via la Settimana Sri

"Il risparmiatore responsabile in Italia": questo il titolo dell'evento di apertura della Settimana ...

Risparmio gestito: finisce l’era dei soldi facili

Baronio (Bain&Co.): “A rischio il modello di business di alcune sgr” ...