Eventi, il Roadshow 2018 di UBS Asset Management

A
A
A

Da febbraio a marzo 2018, raggiungerà 24 città su tutto il territorio italiano

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti8 gennaio 2018 | 15:21

Inizio anno, tempo di riprendere in mano la formazione. A tal proposito vi segnaliamo in calce le date del nuovo Roadshow di UBS Asset Management che, da febbraio a marzo, raggiungerà 24 città su tutto il territorio italiano.

Forti della storica esperienza della società in termini di consulenza Private, approfondiremo le soluzioni che riteniamo essere cruciali per la costruzione del portafoglio. Condivideremo inoltre alcune tematiche di crescita di lungo termine: ricerca di income, mercati emergenti e sostenibilità.

Qui di seguito i principali temi di approfondimento:

Gestione patrimoniale professionale
Per chi vuole cogliere le opportunità dei mercati finanziari internazionali in maniera completa e immediata UBS mette a disposizione la gamma UBS Strategy Fund, all’interno della quale è possibile scegliere la strategia che più corrisponde al proprio profilo di rischio. Si tratta di una gamma di soluzioni di investimento con oltre 20 anni di track record, che offre una modalità d’accesso al know-how dei nostri professionisti dell’investimento e che riflette sostanzialmente la view in termini di asset allocation delle gestioni patrimoniali di UBS Wealth Management.

Ricerca di income
“Quali sono le opzioni a disposizione degli investitori orientati al reddito? L’invecchiamento della popolazione, l’impatto delle tecnologie dirompenti, il cambiamento del quadro normativo, i “postumi” del Quantitative Easing e quasi dieci anni di tassi di riferimento eccezionalmente bassi: queste forze hanno fondamentalmente alterato la domanda e l’offerta di reddito. In questo scenario, gli investitori in cerca di reddito nel 2018 e oltre si troveranno ad affrontare sfide sostanziali e, in alcuni casi, dovranno decidere se ridefinire il proprio obiettivo di reddito a fronte dei bassi rendimenti, oppure accettare un maggior grado di rischio”.
Luke Browne, Head of Investment Specialists, Investment Solutions

Mercati emergenti
Nel 2017 abbiamo assistito ad un ritorno di importanti flussi di investimento nei mercati emergenti, supportati dalla ripresa della crescita a livello globale, dalla diminuzione dei timori legati all’implementazione di politiche protezionistiche negli Stati Uniti e dal dollaro forte. Sempre più segnali sembrano suggerire che i mercati emergenti siano entrati in una fase positiva del ciclo economico. Riteniamo di essere solamente all’inizio di questa fase di espansione economica, considerando che i tipici cicli economici di recessione ed espansione durano dai cinque ai sette anni.
Pensiamo che sia dunque il momento giusto per riconsiderare i mercati emergenti nei propri portafogli.

Investimenti sostenibili
“L’integrazione di fattori di sostenibilità incrementa le performance degli investimenti?
La comprensione del rapporto tra sostenibilità e rendimenti finanziari ha avuto un ruolo fondamentale nelle discussioni degli ultimi anni sull’integrazione dei fattori di sostenibilità. I dati relativi all’impatto positivo della sostenibilità sulla performance finanziaria emersi nelle ultime ricerche sono stati incoraggianti, con i meta-studi della letteratura accademica che confermano come l’integrazione della sostenibilità non abbia impatti negativi sulla performance. Infatti, l’integrazione di informazioni relative alla sostenibilità può contribuire a generare rendimenti aggiustati per il rischio migliori grazie alla limitazione dei rischi di ribasso.
Christopher Greenwald, Head of SI Research, Sustainable and Impact Investing

Le tappe:

Ancona, 14 febbraio h. 9.30
Hotel Egò
Via Flaminia 220

Perugia, 15 febbraio h. 9.30
Hotel Giò Wine & Jazz
Via Ruggero d’Andreotto, 19

Bergamo, 20 febbraio h. 9.30
Centro Congressi
Viale Papa Giovanni XXIII, 106

Lecce, 20 febbraio h. 10.00
Hilton Garden Inn
Via Cosimo de Giorgi, 62

Bari, 21 febbraio h. 10.00
G. H. delle Nazioni
Lungomare Nazario Sauro, 7/9

Brescia, 21 febbraio h. 9.30
Best Western Hotel Master
Via Luigi Apollonio, 72

Firenze, 27 febbraio h. 9.30
Boscolo Hotel Astoria
Via del Giglio 9

Roma, 27 febbraio h. 15.30

Napoli, 28 febbraio h. 10.00
Palazzo Alabardieri
Via Alabardieri, 38

Milano, 1 marzo h. 9.30
Centro Svizzero
Via Palestro 2

Torino, 1 marzo h. 15.30
Starhotels Majestic
Corso Vittorio Emanuele II 54

Trieste, 6 marzo h. 9.30
Starhotel Savoia Excelsior Palace
Riva del Mandracchio, 4

Padova, 8 marzo h. 9.30
Villa Borromeo
Via della Provvidenza, 61 – Sarmeola di Rubano

Modena, 13 marzo h. 9.30
Rechigi Park Hotel
Via Emilia Est 1581

Genova, 13 marzo h. 9.30
NH Collection Marina
Molo Ponte Calvi 5

Bologna, 14 marzo h. 9.30
Hotel I Portici
Via dell’Indipendenza 69

Viareggio, 14 marzo h. 9.30
Principe di Piemonte Viareggio
Piazza Giacomo Puccini, 1

Palermo, 20 marzo h. 10.00
Grand Hotel Et Des Palmes
Via Roma 398

Udine, 20 marzo h. 9.30
Best Western Hotel La di Moret
Viale Tricesimo 275

Catania, 21 marzo h. 10.00
Romano Palace Luxury Hotel
Viale Kennedy 28

Verona, 22 marzo h. 9.30
Crowne Plaza
Via Belgio 16

Salerno, 27 marzo h. 10.00
Grand Hotel Salerno
Via Lungomare Tafuri, 1

Cagliari, 27 marzo h. 10.00
T Hotel
Via dei Giudicati, 66

Caserta, 28 marzo h. 10.00
Hotel Cavalieri
Piazza Vanvitelli, 12


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Copernico Sim, a Perugia si parla di previdenza

ConsulenTia19, l’invito di Bufi

Trading e consulenza, questa sera su Bfc Events

Ti può anche interessare

Dossier reclutamento – Widiba

L’anno è iniziato da poco e come vuole la tradizione, una volta messi da parte i numeri del bilan ...

Impact investing in stile Robeco

Conferenza a Milano della casa di gestione olandese dedicata agli investimenti sostenibili ...

Governo, quota 100 ha la data di scadenza

Rivoluzione quota 100? L’ipotesi sembra essere molto probabile. Con l’insediarsi del nuo ...