Trading senza autorizzazione, la sanzione di Consob

A
A
A

Coinvolti dal provvedimento Vanessa Marie-Antoine Payet in qualità di Director della Crlink Limited e la medesima società

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti14 febbraio 2018 | 10:37

Dopo il pezzo di ieri dedicato al fenomeno delle pratiche di telemarketing dei broker abusivi, ci ritroviamo oggi a segnalarvi l’ennesima sanzione di Consob nei confronti di soggetti che hanno proposto servizi di investimento in Italia senza la necessaria autorizzazione.

Protagonisti del provvedimento la Sig.ra Vanessa Marie-Antoine Payet in qualità di Director della Crlink Limited e, a titolo di responsabilità solidale, la società stessa.

Tramite il sito www.optioncm.com, consultabile anche in lingua italiana, veniva offerto ad investitori residenti in Italia – dietro apertura di un conto e previo versamento di una provvista – la possibilità di negoziare opzioni binarie, tramite la piattaforma di trading on line “optioncm”accessibile dal suddetto sito. Oggetto di negoziazione erano “opzioni binarie” e risultavano esposti di risparmiatori italiani che avevano riferito perdite dagli investimenti effettuati. L’attività in oggetto (sulla base degli accertamenti anche ispettivi svolti sul web nel periodo dal 6 novembre al 3 dicembre 2015, data dell’ultima verifica svolta sul web) è riconducibile ad un servizio d’investimento, la cui prestazione in via professionale nei confronti del pubblico italiano è riservata a soggetti autorizzati, ai sensi dell’art. 18, comma 1, del Tuf, categoria nella quale non rientrava la citata Crlink Limited.

Per effetto di quanto sopra, è stata irrogata nei confronti della sig.ra Vanessa Marie-Antoine Payet, in qualità di “Director” della Crlink Limited all’epoca dei fatti, una sanzione amministrativa pecuniaria dell’importo di euro 15.000,00, somma della quale è contestualmente ingiunto il pagamento; inoltre è stato ingiunto alla Crlink Limited, ai sensi dell’art. 195, comma 9, del d.lgs. n. 58/1998, quale responsabile in solido, con l’autore della violazione, il pagamento dell’importo della suindicata sanzione di euro 15.000,00, con obbligo di regresso nei confronti dell’autore della violazione sopra indicato.

Lasciando a voi le riflessioni sulla congruità di quanto richiesto da Consob, vi proponiamo il testo completo della delibera.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consob, linea dura contro gli abusivi del trading

Gestione di portafogli abusiva, arriva la doppia sanzione

Coppia di abusivi sotto la scure di Consob

Ti può anche interessare

I CF Webinars in diretta dall’ITForum di Milano

I prossimi appuntamenti con la formazione targata Bfc ...

Anima, un bilancio coi fiocchi

E’ un 2018 all’insegna della crescita quello mostrato dai risultati di bilancio di Anima Holding ...

Il “buy” del consulente – 21/09/18, da Enel a Gamenet

I consigli giusti in diretta da Piazza Affari ...