Consob, arriva la sanzione per un broker abusivo

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 20 Febbraio 2018 | 11:23
Il provvedimento è stato preso per la violazione dell’art. 18, comma 1, del d. lgs. n. 58/1998

Nuovo caso di sanzione per offerta abusiva di servizi di investimento da parte di Consob. I protagonisti della sanzione sono Volodymyr Maltapar, quale director della società MTN Worldwide Services Limited e, a titolo di responsabilità solidale, nei confronti della medesima società.

Vista la nota del 3 settembre 2015, con cui la Divisione Ispettorato (di seguito, anche solo «DIS»), nell’ambito dello svolgimento di attività ispettive avviate su richiesta della Divisione Tutela del Consumatore, Ufficio Vigilanza su Fenomeni Abusivi, ha segnalato di aver riscontrato, nei giorni 2 e 3 settembre 2015, l’esistenza di una versione in lingua italiana del sito www.byrix.com che svolgeva, in violazione dell’art. 18, comma 1, del TUF, un’attività consistente nell’esercizio professionale verso il pubblico italiano, in assenza di autorizzazione, di servizi di investimento aventi ad oggetto strumenti finanziari.

Il predetto sito, previa l’apertura di un account, conferiva la possibilità di negoziare, tramite una piattaforma dedicata, varie tipologie di opzioni binarie, su azioni, valute, indici e materie prime, nonché:

– la disponibilità del sito www.byrix.com anche in lingua italiana e la presenza sullo stesso di comunicazioni promozionali, volte ad illustrare al potenziale cliente la possibilità di investire in strumenti finanziari quali le opzioni binarie;

– la possibilità per i risparmiatori italiani eventualmente interessati di accedere ai servizi di trading offerti e di utilizzare l’apposita piattaforma di negoziazione aprendo un conto previa la registrazione on line sul sito mediante l’inserimento di propri dati personali;

– la previsione che, per l’effettuazione delle operazioni di trading, il cliente avrebbe potuto investire somme di denaro mediante versamento su di un conto apribile on line;

– la riconducibilità del sito, tra l’altro, alla società «MTN Worldwide Services Limited» (di seguito, anche solo «MTN») che, stando a quanto riportato nel sito stesso, sarebbe stata «autorizzata […] dalla «Securities and Exchange Commission» alla prestazione di taluni servizi d’investimento.

In ragione di ciò l’autorità ha contestato la violazione dell’art. 18, comma 1, del medesimo Testo Unico (secondo cui l’esercizio in via professionale nei confronti del pubblico italiano dei servizi e attività di investimento è riservato a determinati soggetti – SIM, banche e altre imprese di investimento – in possesso di specifici requisiti e all’uopo debitamente autorizzati), ai seguenti soggetti:

– sig. Volodymyr Maltapar, quale amministratore unico di MTN Worldwide Services Limited al tempo dei fatti, ai sensi degli artt. 190, comma 1 e 195, comma 1, del TUF;

– MTN Worldwide Services Limited, quale obbligato in solido con lo stesso, ai sensi dell’art. 195, comma 9, del TUF, al tempo vigente.

Con delibera 20046 (il cui testo integrale è disponibile qui) la Consob ha quindi applicato una sanzione amministrativa pecuniaria per euro 15.000,00 nei confronti del sig. Volodymyr Maltapar, nella qualità di director di MTN Worldwide Services Limiteddella quale è al medesimo contestualmente ingiunto il pagamento. E’ altresi ingiunto a MTN Worldwide Services Limited, con sede legale in Ground Floor Right, 64 Paul Street, London, EC2A 4NG, United Kingdom, quale responsabile in solido, ai sensi dell’art. 195, comma 9, del TUF, il pagamento della sopra indicata sanzione amministrativa pecuniaria, con obbligo di regresso nei confronti dell’autore della violazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consob, linea dura contro gli abusivi del trading

Gestione di portafogli abusiva, arriva la doppia sanzione

Coppia di abusivi sotto la scure di Consob

NEWSLETTER
Iscriviti
X