Aiaf: target su fintech e donne in finanza

A
A
A
di Matteo Chiamenti 16 Aprile 2018 | 12:30
L’associazione apre a nuove categorie professionali e costituisce due nuovi gruppi di lavoro

Si è svolta l’assemblea Annuale di Aiaf, Associazione Italiana degli Analisti e Consulenti Finanziari. Un’occasione utile per ribadire con forza l’impegno a stabilire standard qualitativi di analisi finanziaria sempre più rigorosi e a porsi come punto di riferimento privilegiato, non solo per chi svolge l’attività di analista finanziario, ma anche per tutte le professioni in cui l’analisi finanziaria ha ormai assunto un ruolo fondamentale, come ad esempio i valutatori di azienda o i risk assessment manager.

“Oggi l’analisi finanziaria assume rilevanza cruciale non solo per la valutazione dei fondamentali delle singole realtà imprenditoriali, ma deve estendersi sempre di più all’analisi dei contesti di mercato e delle relative variabili, includendo asset intangibili e immateriali, quali fattori ESG, il capitale umano, quello organizzativo/strutturale e gli aspetti reputazionali”, ha commentato Alberto BorgiaPresidente di Aiaf (nella foto).

In coerenza con questa visione, Aiaf, oltre a dare ulteriore impulso ai Gruppi di lavoro interni già attivi, quali Panel Strategist (a cui si deve la pubblicazione trimestrale Portfolio Optimization di Aiaf, compendio delle view di mercato degli analisti), EsgStartup, la cui matrice comune è quella di stabilire standard qualitativi di eccellenza nell’analisi dei rispettivi ambiti, ne amplierà il numero. L’obiettivo è presidiare con forza anche settori quali il Fintech (Progetto Fintech, per dare un corretto valore economico e finanziario alla tecnologia) o quello della presenza di valide e preparate Donne nel campo economico e finanziario, anche ai vertici dello stesso, che l’Associazione ritiene oggi indispensabile per l’equilibrio del sistema (Gruppo Donne in Finanza).

A livello di bilancio, l’anno trascorso ha visto il riconoscimento dell’offerta formativa di Aiaf Financial School, i cui diplomi internazionali Cefa, Ciia sono stati inclusi nel nuovo Regolamento Intermediari di Consob come atti a certificare i requisiti di conoscenza e competenze necessari ai professionisti che prestano alla clientela consulenza in materia di investimenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Aiaf, un appuntamento per i 50 anni

Asset allocation, il portafoglio modello di Aiaf

Il portafoglio modello dell’AIAF punta su equity Usa ed emergente e sui bond italiani

NEWSLETTER
Iscriviti
X