Fideuram Ispb, Grandi nuovo presidente

A
A
A
di Andrea Giacobino 17 Aprile 2018 | 20:31
Il cda di Intesa Sanpaolo designa i vertici della private bank: Molesini confermato amministratore delegato

Si è risolto stasera il rebus dei vertici di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking (Ispb), la private bank controllata da Intesa Sanpaolo, che venerdì prossimo terrà l’assemblea per l’approvazione del bilancio 2017 e la nomina del nuovo consiglio d’amministrazione essendo quello precedente, presieduto da Matteo Colafrancesco, giunto a scadenza. Le nomine sono state esaminate dall’odierno cda della banca guidata da Carlo Messina.

Come previsto Colafrancesco lascia la presidenza, dopo aver segnato un triennio di grande crescita della banca-rete ed essere stato fra i registi della fusione tra Fideuram e Intesa Sanpaolo Private Banking.

Nuovo presidente è Paolo Maria Grandi, classe 1954: chief governance officer di Intesa Sanpaolo nel maggio 2013, sovrintende, tra l’altro, alle segreterie degli organi del vertice, alla direzione legale e contenzioso – group general counsel, alla direzione affari e consulenza societaria, alla direzione partecipazioni, alla direzione mergers & acquisitions e alla direzione arte, cultura e beni storici. Confermato, invece, Paolo Molesini, classe 1957, nel ruolo di amministratore delegato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Corcos (Fideuram), un appello per gli over 40

Reti vs banche commerciali, due mosse per vincere. Banca Generali, Fideuram e Fineco sono al top

Truffa Conte, l’ex consulente ai domiciliari

NEWSLETTER
Iscriviti
X