Morgan Stanley, primo trimestre da urlo

A
A
A

40% di crescita dell’utile nei primi tre mesi del 2018

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti19 aprile 2018 | 15:25

Ottimi risultati per la prima trimestrale 2018 di Morgan Stanley, con un utile arrivato a 2,85 miliardi di Euro, in crescita del 40% rispetto alla corrispettiva trimestrale del 2017. Inoltre si segnala il “record” (dal 2008) dell’utile per azione, salito a quota 1,45.

Come riporta stamane Francesco Bertolino MF, questi ottimi risultati sono figli “dell’euforia vissuta a inizio anno dai mercati e alla riforma fiscale varata dall’amministrazione Trump”. Non a caso i ricavi da trading azionario sono cresciuti del 27%, mentre quelli del reddito fisso sono aumentati del 9%.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

I fondi battono la ritirata

Banche, prestiti col vento in poppa

Investimenti, una UE dai due volti

Investimenti, sugli emergenti non pesa la sfida commerciale

SPORTELLO ADVISORY – Il destino crudele di un iscritto al Cai

Mercati, lo scossone turco

Pictet: biotecnologie, che forza!

Il private banking (non) made in Italy

Investimenti, il peso della guerra commerciale sul settore energetico

Consulenti, linee guida d’autunno

L’efficienza dell’affitto

L’efficienza dell’affitto

Investimenti: Lira turca, l’emergenza continua

Amiral Gestion sbarca in Italia

Credem fa il pieno di clienti

Mercati, gli effetti delle trimestrali

Obbligazioni, Deutsche Bank si tinge di Green

Banche, sui conti dormienti interviene il Mef

Banca Mediolanum, raccolta quasi dimezzata

Investimenti, tentazione biotecnologie

Deutsche Bank FA, scatta l’operazione crescita

Che forza la raccolta di Fineco

Investimenti, il 2018 è un anno di transizione

Anasf day, un autunno in Toscana

Intesa Sanpaolo, un nuovo contratto per bancari e consulenti

Banco Desio, una semestrale all’insegna della solidità

Ing mostra i muscoli nel commerciale

Anasf, la formazione integrativa per i consulenti

Consulenza, la correttezza dell’informazione è essenziale

Doris: il bancario-travet è morto

Jupiter AM, dividendo e utile da leccarsi i baffi

Candriam, sostenibili per vocazione

Mercati: ipo non lascia, raddoppia

Ti può anche interessare

Taillepied sale in Amundi

Il manager ricoprirà il ruolo di head of corporate engagement e riporterà direttamente al cio Pasc ...

L’altro volto dei finanziamenti (e degli investimenti)

Iside spiega come rapportarsi con il mondo dei finanziamenti e degli investimenti alternativi ...

Sara Assicurazioni, l’Aci sale al 75%

Prossima l’acquisizione di quote della compagnia da Reale Mutua a Generali. ...