Blockchain a buon mercato

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 12 Luglio 2018 | 09:40
Questa tecnologia è ancora contenuta a livello di prezzo

“La tecnologia della blockchain rappresenta rappresenta un vero e proprio cambiamento epocale che influenza ormai molte delle comuni attività che facciamo ogni giorno, come solo per fare qualche esempio gli acquisti e i pagamenti, le interazioni sui social o l’utilizzo media in generale. E questo non potrà che avere riflessi significativi anche sugli investimenti”. Ad affermarlo è Gregg Guerin, senior Product Specialist di First Trust, che durante una presentazione alla comunità finanziaria oggi a Milano ha poi spiegato: “La blockchain è essenzialmente una rete informatica che conserva le transazioni in sicurezza in un database decentralizzato, o “registro digitale”, simile a uno spreadsheet condiviso che la rete può vedere e deve approvare prima che si possa procedere alla relativa verifica e registrazione. Dopo la registrazione, nessuna parte può apportare modifiche senza che gli altri siano in accordo ed è un sistema praticamente impossibile da manomettere o attaccare virtualmente”.

Un numero crescente di industrie e istituzioni – ha sottolineato Guerin –  sta incorporando la blockchain technology nei propri processi quotidiani consentendo così a clienti e fornitori di connettersi direttamente, senza la necessità di un’entità centrale, come una banca o un istituto finanziario, per effettuare una transazione. “E in media queste aziende sono ancora a buon mercato rispetto ai potenziali di crescita”.

In quest’ottica, First Trust Global Portfolios ha di recente lanciato il suo secondo prodotto sul listino EtfPlus di Borsa Italiana: il First Trust Indxx Innovative Transaction and Process Ucits Etf (codice Isin IE00BF5DXP42, Ter 0,65%). Un ETF, a replica fisica, strutturato sull’indice Indxx Blockchain Index che mira a offrire una soluzione efficiente per acquisire esposizione a una serie di società che investono attivamente risorse in prodotti o servizi che promuovono e utilizzano lablockchain technology.

Nel dettaglio, questo paniere titoli classificati da Indxx sulla base della loro esposizione alla blockchain technology e/o della capacità di beneficiare del risparmio in termini di costi operativi che la tecnologia può offrire. L’indice si concentra inoltre esclusivamente su società che si occupano della creazione del software e dei meccanismi e su utenti attivi della tecnologia e considera solo società con una capitalizzazione minima di mercato di 250 milioni di dollari e un fatturato giornaliero medio su tre mesi del valore di un milione di dollari. Il paniere sottostante all’Etf di First Trust è costituito da un massimo di 100 componenti ed è ribilanciato e ricostituito ogni sei mesi.

Tra i titoli che al momento compongono l’indice Indxx Blockchain Index e che più pesano nel paniere ci sono nomi del calibro di Intel, Asus, Gemalto, Taiwan Semiconductor, Ibm, Alibaba, Accenture, Cognizant Technology, Microsoft, Software, Sap, Nvidia, Nordic Semiconductr, Xilinx, Texas Instruments, Micron Technology, Oracle, Baidu, Amd e Nex Group.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Allfunds, la distribuzione dei fondi incontra la blockchain

Investire sul bitcoin… da un’altra prospettiva

Notarify, boom di sottoscrizioni per la campagna di crowdfunding (con sconto fiscale)

NEWSLETTER
Iscriviti
X